Milan, Gattuso: "Con l'Udinese voglio fame e cattiveria"

2018-11-03 16:04:00
Milan, Gattuso:
Pubblicato il 3 novembre 2018 alle 16:04:00
Categoria: Serie A
Autore: Piergiuseppe Pinto

Dopo le due vittorie di San Siro contro le liguri Genoa e Sampdoria, il Milan è chiamato alla vittoria ad Udine per confermare il quarto posto, al momento condiviso con la Lazio a quota 18. Gennaro Gattuso, però, si aspetta miglioramenti anche dal punto di vista mentale. "Dobbiamo fare una partita vera e senza sbavature - dice il tecnico rossonero in conferenza stampa - loro ci aggrediranno con fisicità e profondità, dovremo farci trovare pronti ed essere sul pezzo. Domani ci vorrà una partita vera".

Gattuso deve anche far fronte alla situazione infortunati: Calhanoglu non sarà a disposizione. "Ha stretto i denti col Genoa ed è da elogiare, ma è meglio non rischiare. Biglia non può ancora appoggiare i piedi, così come Caldara, mentre Calabria ha qualche problema nei cambi di direzione, mentre Bonaventura sta migliorando". L'infermeria piena, però, non può essere un alibi. "Dobbiamo giocare da squadra e stringere i denti, non dobbiamo abbassare la tensione. Voglio un miglioramento dal punto di vista della prestazione, voglio fame e cattiveria dai miei. Quando si vince cresce anche la fiducia, ma serve voglia di sacrificarsi, per questo dobbiamo fare un passo in più nelle motivazioni, senza paura di giocare nonostante gli errori".

Prima convocazione per Montolivo, e per Gattuso è un occasione per difendere il centrocampista. "Lui non è mai stato fuori rosa, ma si è sempre allenato, poi scelgo io. Se c'è spazio, va convocato, e se si fa trovare pronto io non chiudo le porte in faccia a nessuno, non vado a simpatia ed antipatia, ma faccio solo delle scelte senza problemi con nessuno".

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it