Tim Cup: Jovetic-Ljajic, l'Inter sculaccia il Napoli

2016-01-20 08:00:22
Pubblicato il 20 gennaio 2016 alle 08:00:22
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Ribalta tutti i pronostici l'Inter, che dopo una sola vittoria nelle ultime quattro partite va al San Paolo e supera 2-0 il Napoli nei quarti di finale di Tim Cup. A decidere il match una magia di Jovetic (che al 74' sblocca il risultato) e il timbro finale in contropiede di Ljajic col Napoli in inferiorità numerica. Dopo la rete del serbo nasce un acceso battibecco tra Sarri e Mancini. Nerazzurri che ora aspettano la vincente della sfida tra Lazio e Juventus.

Al fischio d'inizio non ci sono in campo due dei protagonisti più attesi, ovvero Higuain e Icardi (sostituiti rispettivamente da Gabbiadini e Jovetic). Primo tempo piuttosto compassato, con un ritmo di gioco congeniale alle caratteristiche dell'Inter: la diga centrale Medel-Kondogbia concede però qualcosa di troppo, e il Napoli può spesso distendersi in contropiede. Al 26' arriva la prima parata decisiva di Handanovic sul destro in corsa di Callejon, mentre dieci minuti dopo Juan Jesus salva sul passaggio dello spagnolo diretto a Gabbiadini, pronto a colpire in area.

Nella ripresa il Napoli è in costante proiezione offensiva, ma la linea difensiva di Mancini (coordinata alla perfezione da Miranda e da un sorprendente Juan Jesus) respinge colpo su colpo gli assalti tentati dai padroni da casa. Al 70' il boato del San Paolo accoglie l'ingresso in campo di Higuain, ma il Pipita non sarà in grado di incidere nei pochi minuti a disposizione. A fare la differenza per l'Inter è invece Stevan Jovetic: al 74' il montenegrino riceve palla, arriva sulla trequarti avversaria e disegna un arcobaleno che si deposita alle spalle di Reina. Il Napoli attacca a testa bassa, ma al minuto 88 perde Mertens (doppio giallo all'ex Psv dopo una simulazione in area). Al 92' su un corner per il Napoli l'Inter riparte e chiude i conti: Ljajic scatta prima della metà campo, semina Strinic e davanti a Reina non trema battendo per la seconda volta lo spagnolo.

Il litigio nato dopo il gol del serbo tra Mancini e Sarri è destinato a lasciare molti strascichi e polemiche, ma il campo parla chiaro: Inter in semifinale di Coppa Italia, in attesa di vedere chi la spunterà tra Lazio e Juventus.