Inter, Spalletti risponde a Mirabelli: "Dice che dobbiamo avere paura di loro? Ora me la segno"

2017-10-14 15:30:38
Inter, Spalletti risponde a Mirabelli:
Pubblicato il 14 ottobre 2017 alle 15:30:38
Categoria: Serie A
Autore: Matteo Sfolcini

L'allenatore toscano ha parlato in conferenza stampa prima del derby di domenica sera contri i cugini rossoneri. Spalletti tra le varie domande ha anche risposto alla provocazione di Mirabelli che alla vigilia del match aveva dichiarato che è l'Inter che deve avere paura del Milan, citando in modo divertente e non offensivo una delle tante memorabili gag del duo Troisi-Benigni nel film del 1984 "Non ci resta che piangere". Ecco la sua risposta: "Mirabelli ha detto così? Magari col dito indice alzato? Beh, a me sembra il prete di Frittole, quello del film di Benigni, che alzava il dito e diceva: ricordati che devi morire, ricordati che devi aver paura. Ha detto che dobbiamo avere paura? Beh, mo' me la segno".

Continuando nella conferenza Spalletti ha parlato più dell'aspetto del campo lanciando qualche indizio di formazione: "Può essere la gara di Gagliardini. E' un giocatore che darà un contributo enorme domani e in tutto il campionato, sarà dentro la partita. Cancelo invece ha recuperato dall'infortunio, sta bene e sarà un grande acquisto per noi perchè può fare più ruoli." E non ditegli che è l'Inter la favorita nel derby: "Mi era sembrato che il Milan fosse quello favorito. Non siamo alla ricerca della partita della svolta, noi cerchiamo continuità per il nostro lavoro. Vogliamo continuare a vincere partite importanti. Possiamo vincere qualunque gara":

L'allenatore nerazzurro poi è d'accordo con le parole di Montella: "É stato un mio giocatore, è un amico. È molto bravo, un allenatore capace. Sono d'accordo con molte cose che dice Montella, lo conosco bene. Anche io sono convinto che la classifica attuale non sia corretta però loro hanno fatto tutto da soli e non è colpa nostra." Risponde così invece a chi gli fa notare il gioco dell'Inter in queste prime partite non sia stato all'altezza e lo abbia aiutato molto il fattore fortuna: "Abbiamo avuto anche sfortuna, ma le vostre critiche ci hanno portato bene. Il Milan gioca meglio di noi? A me interessa pensare a questa partita, dove si azzera tutto. Mi interessa la faccia dei miei giocatori prima della partita. Non mi interessano i precedenti, chi sta giocando meglio o peggio. Il Milan è un grande avversario e conta solo la partita che sta arrivando". 

Infine cita anche il cantante Max Pezzali a chi gli domanda che la chiave del successo dell'Inter è stata la difesa: "Come dice Pezzali, è la dura legge del gol. Avere una difesa forte è una qualità di una squadra. Per il momento è troppo presto perché nelle partite giocate abbiamo sempre concesso qualcosa di troppo".  E la chiusura, è quella perfetta. "Forza Inter, buon derby a tutti". 




Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it