Serie B: Larrondo fa felice il Siena, Triestina ko

2011-03-01 23:02:50
Pubblicato il 1 marzo 2011 alle 23:02:50
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Il Siena batte la Triestina 1-0 con un gol preziosissimo di Larrondo. E almeno per questa notte, in attesa del posticipo di domani tra Torino e Atalanta, sale al primo posto in classifica a quota 55 punti. Complice anche il passo falso in casa del Novara, che ha pareggiato contro il Portogruaro. Gara difficile per gli uomini di Conte, che hanno trovato una Triestina che si è difesa con 9/11 ad esclusione dei due attaccanti, che comunque ripiegavano spesso a centrocampo. Seppur molto chiusa la squadra di Salvioni ha disputato una gara coraggiosa, ma alla fine si è dovuta arrendere. Rimangono così a quota 27 gli alabardati al penultimo posto. Numerose le novità negli schieramenti a seguito di infortuni e squalifiche. Conte in difesa schiera Rossi al posto di Del Grosso influenzato. A centrocampo spazio a Marrone, che sostituisce Bolzoni squalificato. Ma le novità sono in avanti con Caputo e Troianiello preferiti a Brienza e Mastronunzio.

Salvioni schiera una formazione difensiva adattando Filkor a terzino destro, centrocampo folto con Longoni dietro l'unica vera punta Marchi. Sembrano partire forti i padroni di casa, ma gli alabardati prendono subito le misure rimanendo corti e mantenendo le posizioni. Al 13' prima palla gol per il Siena. Calaiò prova una conclusione a giro dai 20 metri e palla fuori di poco. Al 25' inizia il personale show del portiere degli ospiti. Colombo si supera su una punizione dal limite di Calaiò. Sugli sviluppi del calcio d'angolo è ancora l'attaccante partenopeo a staccare di testa e a sfiorare il gol. Il Siena pressa, ma non spinge sulle corsie laterali con Sestu e Troianiello che non sono ancora entrati in partita. Alla mezz'ora grandi proteste dei giocatori della Triestina per un fallo di Vitiello su Miramontes. Solo giallo per lui. In realtà l'intervento era da rosso diretto visto che il terzino bianconero ha colpito Miramontes al volto con un pugno, ma l'arbitro non ha visto. Al 34' altro intervento decisivo di Colombo sui piedi di Calaiò, servito benissimo in area da Troianiello. Al 40' esce di poco la punizione battuta da Terzi sul palo difeso dal portiere. Passano due minuti,  buco clamoroso della retroguardia alabardata e Caputo da due passi calcia addosso a Colombo, che rialzandosi respinge anche il tap in di Sestu. Come nel primo tempo parte forte il Siena e la Triestina si difende con grandissimo ordine.

Ma le occasioni da gol scarseggiano. Conte prova a cambiare la coppia d'attacco e manda dentro Larrondo e Mastronunzio al posto di Calaiò e di uno spento Caputo. Al 70' Marrone dai 20 metri calcia una punizione forte, ma centrale su cui si oppone di pugno Colombo. Al 75' il Siena sblocca la gara con Larrondo. Bel lancio di Vergassola per Mastronunzio, che parte in posizione sospetta, salta Colombo e serve il pallone a Larrondo, che a porta vuota insacca. Sesto gol stagionale per lui. Passa appena un minuto e il Siena sfiora il raddoppio con un incredibile auto palo di Malagò, che cercava un salvataggio disperato sul cross di Sestu. All'82 è ancora il Siena che cerca di chiuderla con Vergassola che calcia a botta sicura dal limite dell'area, ma Malagò si immola e respinge. Neanche nel finale la Triestina riesce a spingersi in avanti e così la squadra di Salvioni si deve arrendere.