Toni: “Un sogno essere alla Juventus”

2011-01-07 18:11:20
Pubblicato il 7 gennaio 2011 alle 18:11:20
Categoria: Calciomercato
Autore: Fabio Codebue

Luca Toni si presenta in casa Juventus. Il bomber arriva dal Genoa in prestito a titolo definitivo all’indomani del brutto ko di Fabio Quagliarella. Un passaggio su cui si vociferava dai primi giorni di mercato e che si è concretizzato in meno di 24 ore quando la Vecchia Signora ha perso il suo attaccante più in forma. Per Toni è comunque la realizzazione di un sogno professionale, tanto che il giocatore non ha esitato a decurtarsi l’ingaggio pur di vestire la casacca bianconera.

Sono stracontento, è un sogno che si realizza” sono le prime parole dell’ex genoano alla presentazione ufficiale. “Quando mi è stato proposto il trasferimento - ha spiegato - non ho esitato e non ho avuto problemi a ridurmi lo stipendio. Ho sempre fatto gol e spero di farli anche qui”.

La Juve è la Juve, non ho mai esitato”, spiega Toni. “È un’avventura che mi affascina. Ho fiducia perchè conosco il gruppo e la maggior parte di loro, so che hanno la possibilità di vincere e ci credo. L’anno scorso di questi tempi sono andato alla Roma e sono stato a un passo dal sogno scudetto. Vorrei portare qui anche quel pizzico di fortuna”, dice l’attaccante, ricordando sia il suo passaggio in giallorosso della scorsa stagione, sia la sfortuna che sembra essersi accanita nel primo match del 2011 in casa Juve.

Il giocatore è pronto a mettersi subito a disposizione di mister Delneri per raggiungere gli obiettivi stagionali e riprendersi dal ko dopo la sconfitta col Parma. “Ieri ho giocato 90 minuti. Ho tanto entusiasmo e mi piacerebbe giocare subito, ma decide il mister. Se dovessi giocare con Del Piero non può che essere un piacere, è un campione. Ho visto quanta fame hanno i giocatori della Juve e anch’io ho questa fame. Cerchiamo di vincere tutte le partite, poi vediamo cosa succederà”.

Toni, che ha scelto il numero 20, è sicuro di poter far bene fin da subito. “Non puoi dire di no alla Juve, con qualsiasi modulo. È normale che per un attaccante d’area come me il gioco di Delneri è perfetto. Qualche anno fa sono stato molto vicino alla Juve, ora finalmente sono arrivato. La Juve può ambire a vincere qualcosa. Farò di tutto per aiutare la squadra”, conclude.