Serie D Girone I 2018-2019, la presentazione: tutti a caccia del Bari, le possibili sorprese

2018-09-11 21:25:59
Serie D Girone I 2018-2019, la presentazione: tutti a caccia del Bari, le possibili sorprese
Pubblicato il 11 settembre 2018 alle 21:25:59
Categoria: Serie D
Autore: Redazione Datasport

Sedute alla tavola rotonda del Girone I, della quarta serie nazionale, ci sono diciotto formazioni: Acireale, SSC Bari, Castrovillari, Città di Gela, Città di Messina, Cittanovese, Igea Virtus, Locri, Marsala, Messina, Nocerina, Palmese, Portici, Roccella, Rotonda, Sancataldese, Troina, Turris. Senza saper leggere e scrivere, a primo impatto, salta all’occhio istantaneamente la presenza del nuovo Bari targato famiglia De Laurentiis, che con questa categoria non ha nulla a che vedere.

Rifondata dopo il disastro dell’ex presidente Giancaspro, i Galletti, sulla carta, possiedono una rosa in cui spiccano certamente singoli abbastanza risonanti e conosciuti a livello Nazionale: i due baluardi difensivi Di Cesare (35) e Cacioli (36), rispettivamente arrivati da Parma e Modena, che sommati fanno settantuno anni di professionismo ad altissimi livelli, Bolzoni (29), mezzala ex Siena degli anni magici vissuti in A, Floriano (32), ala mancina con un passato recente fra Foggia e Carrarese. Crème de la crème, Pozzebon (30) e Brienza (39). Ogni presentazione, seppur sontuosa e piena di riconoscimenti, verrebbe trascinata in quel baratro senza uscita del fatuo e della banalità. Perché calciatori così generosi ed umili è una rarità trovarli sulla piazza. Dopo una carriera in giro per lo Stivale, questi uomini hanno ancora voglia di mettersi in gioco e di emozionarsi fianco a fianco di una città che improvvisamente è precipitata nell’inferno del dilettantismo. Molti potrebbero aprir bocca dicendo “sono cose che succedono”, “i problemi della vita son ben altri” giustamente, ma chi non si occupa di questo sport meraviglioso non percepisce la passione e la fatica che c’è dietro. Nel calcio di oggi una società storica come il Bari non poteva e non doveva fallire in quel modo triste e miserabile. Si è passati con un processo lento e graduale dal sole alle tenebre profonde, dall’entusiasmo sfrenato al malessere, dal paradiso all’oltretomba di Lucifero.

Oltre alla SSC Bari, che resta l’unica e la sola favorita per la vittoria del girone I, potrebbe inserirsi in questa lotta al vertice l’ACR Messina di mister Infantino. Squadra quadrata e con un’identità ben definita, ha deciso di puntare più sulla freschezza e sull’imprevedibilità giovanile che sull’esperienza. Certamente non mancano i cosiddetti giocatori di categoria, una o due pedine in ogni reparto in grado di fornire esperienza, solidità e leadership ad una compagine con età media abbondantemente sotto i venticinque anni. Nella probabile difesa a tre, Cosentino (30) proveniente dal Latina e Porcaro (30) dal Rende, verranno supportati da un giovane con gamba e fondamentali difensivi sufficienti. A centrocampo, Cocimano (27) e Traditi (25), garantiranno spinta sull’out di sinistra (il primo) e una buona capacità in fase di impostazione dell’azione (il secondo). In attacco invece, i profili più caldi sono quelli dei navigati Gambino (34) e Rabbeni (29). Meno preparata, attenendoci sempre alle carte, al salto di categoria è la Città di Messina. Seconda formazione della cittadina che si affaccia sullo Stretto, nata nel 2010, darà vita ad un derby di cartello. Il roster a disposizione del tecnico Furnari è molto inferiore, qualitativamente parlando, alla compaesana ACR e quasi certamente punterà ad un campionato di metà classifica. Seguiranno le orme dei giallorossi di Furnari anche Acireale, Città di Gela, Igea Virtus, Nocerina, Troina, Portici e Marsala. Le probabili sorprese di questo raggruppamento potrebbero essere Sancataldese, Turris, Castrovillari, Rotonda e Locri che stando alla campagna acquisti portata a compimento si sono enormemente rafforzate rispetto alla passata stagione. Coloro che invece dovranno conquistarsi con le unghie e con i denti la permanenza in quarta serie saranno Palmese, Cittanovese e Roccella.

ACIREALE: N.Rosa:20, età media: 23, valore rosa: 325 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Biondi; Iannò, Chiochia, Russo, Campanaro; Aprile, Savanarola, Talotta; Leotta, Manfrellotti, Manfrè; All: Breve.

BARI: N.Rosa:30, età media: 24, valore rosa: 3,98 milioni di euro;

Probabile formazione (4-3-3): Maurantonio; D’Ignazio, Di Cesare, Calcioli, Aloisi; Feola, Bolzoni, Brienza; Floriano, Pozzebon, Bollino; All: Cornacchini.

CASTROVILLARI: N.Rosa:28, età media: 22, valore rosa: 400 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Galluzzo; Grimaldi, Lomasto, Ungaro, Castilla; Catinali, Forgione, Siano; Canale, Puntoriere, Gallon; All: Ferraro.

GELA: N.Rosa:27, età media: 22, valore rosa: 950 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Castaldo; Caruso, Brugaletta, Sicignano, Mengoli; Mannoni, Schisciano, La Vardera; Ragosta, Bonanno, Dieme; All: Zeman.

MESSINA: N.Rosa:25, età media: 22, valore rosa: 350 mila euro;

Probabile formazione (3-5-2): Amelia; Dama, Bombara, Trevizan; Fragapane, Ferraù, Cardia, Calcagno, Fofana; Galesio, Feuillasier; All: Furnari.

CITTANOVESE: N.Rosa:28, età media: 22, valore rosa: 1,00 milione di euro;

Probabile formazione (3-4-3): Cassalia; Mansueto, Ansalone, Scoppetta; Paviglianiti, Postorino, Crucitti, Barilaro; Cataldi, Fioretti, Napolitano; All: Zito.

IGEA VIRTUS: N.Rosa:23, età media: 21, valore rosa: 200 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Cetrangolo; Akrapovic, Allegra, Mancuso, Selvaggio; Grillo, Franco, Dodaro; Gazzè, Le Piane, Lancia; All: Mancuso;

LOCRI: N.Rosa:24, età media: 22, valore rosa: 450 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Pellegrino; Condomitti, Varricchio, Coluccio, De Luca; Mazzone, Pagano, Libri; Caruso, Angotti, Legato; All: Scorrano.

MARSALA: N.Rosa:25, età media: 24, valore rosa 350 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Giappone; Galfano, Giardina, Maraucci, Giuffrida; Lo Nigro, Sekkoum, Ciancimino; Tripoli, Balistreri, Candiano; All: Chianetta.

ACR MESSINA: N.Rosa:22, età media: 22, valore rosa: 700 mila euro;

Probabile formazione (3-4-3): Ragone; Porcaro, Cossentino, Russo; Cocimano Traditi, Bossa, Biondi; Pizzo, Gambino, Rabbeni; All: Infantino.

NOCERINA: N.Rosa:31, età media: 21, valore rosa: 600 mila euro;

Probabile formazione (3-5-2): Scolavino; Montuori, Caso, Salto; Vatiero, Pecora, Odierna, Coulibaly, Di Martino; Simonetti, Orlando; All: Viscido.

PALMESE: N.Rosa:22, età media: 23, valore rosa: 925 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Barbieri: Gambi, Strumbo, Gambuzza, Cinquegrana; Lucchese, Grosso, Adamo; Dascoli, Mistretta, Galliano; All: Dal Torrione.

PORTICI: N.Rosa:21, età media: 21, valore rosa: 650 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Marone; Massa, Cardinale, Sall, Cretella; La Torre, Vaccaro, Marzano; Sorrentino; Carrafiello, Felleca; All: Chianese.

ROCCELLA: N.Rosa:24, età media 21, valore rosa 925 mila euro;

Probabile formazione (3-4-3): Spano, Strumbo, Cordova, Vuletic; Filippone, Riitano, Gattabria, Rondinelli; Santoro, Tassone, Catalano; All: Giampà.

ROTONDA: N.Rosa:26, età media: 23, valore rosa: 700 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Oliva; Ostuni, Cossu, Karamoko, Cavalieri; Gentile, Santamaria, Trecarichi; Alassani, Flores, Gallardo; All: Pugliese.

SANCATALDESE: N.Rosa:27, età media: 22, valore rosa: 650 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Cilmi; Maimone, Di Marco, Zappalà, Florio; Calabrese, Di Stefano, Condorelli; Costanzo, Bruno, Ficarrotta; All: Mascara.

TROINA: N.Rosa:22, età media: 21, valore rosa: 575 mila euro;

Probabile formazione (4-3-3): Zummo; Pantò, Bonfini, Saba, Lo Cascio; Didiba, Carbone, Piyuka; Adeyemo, Ferreira, Lombardo; All: Boncore.

TURRIS: N.Rosa:23, età media: 25, valore rosa: 1,15 milioni di euro;

Probabile formazione (4-3-3): Casolare; Marotta, Lagnena, Varchetta, Esempio; Franco, Vacca, Auriemma; Cunzi, Longo, Celiento; All: Grimaldi. 

Articolo a cura di Fabrizio Frasca

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it