Serie D girone H, 28a: il Nardò agguanta in testa la Virtus

2016-03-20 17:50:39
Pubblicato il 20 marzo 2016 alle 17:50:39
Categoria: Serie D
Autore: Redazione Datasport.it

Mezzo passo falso per la Virtus Francavilla, che viene fermata sul risultato di 1-1 dal Fondi: i padroni di casa passano in vantaggio al 6’ con D’Agostino, ma la Virtus non molla e al 50’ trova il paricon Rutunno. A beneficiare di questo risultato è stato il Nardò, che ha conquistato una vittoria esterna sul campo del Potenza. Il Nardò sigla due gol  con Prinari e Romeo nel giro di due minuti (ai minuti 35 e 37), ma al 73’ i lucani accorciano su rigore con Simeri. Nei minuti di recupero il Potenza ha spinto molto per trovare il pari, ma su una ripartenza ha rischiato di subire il 3-1 con Presicce che ha colto il palo. Poco dopo, il direttore di gara sventola il cartellino rosso all’indirizzo di Tulimieri, che lascia i suoi in dieci uomini fino al termine della gara, conclusasi sul 2-1 per i leccesi. Con questo risultato il Nardò raggiunge la Virtus a quota 56 punti. Vittoria anche per il Taranto, che supera 2-0 l’Aprilia grazie ai gol  realizzati al 90’ e al 93’ da Genchi e Gaetano. Posticipati al 30 marzo i match tra Francavilla e Isola Liri e Marcianise e San Severo.

Il Fondi conclude il suo match in parità contro la capolista Virtus e si porta momentaneamente a sole tre lunghezze di differenza dal Francavilla, che il 30 marzo se la vedrà con l’Isola Liri. Pareggio a reti bianche nel derby campano tra Pomigliano e Torrecuso, con i napoletani che si fanno raggiungere dal Bisceglie, vittorioso per 2-0 tra le mura amiche contro il Gallipoli: decide la doppietta di De Vivo. Va un po’ meglio ai sanniti, dietro di due punti dal Potenza, che dal decimo posto conquistano il nono, eguagliando il punteggio del Marcianise, che però ha una partita in meno (dovrà giocare il 30 contro il San Severo). Finisce 0-0 anche tra Serpentara e Turris.

Per quanto concerne la bassa classifica, si registra una clamorosa sconfitta del Manfredonia, che perde al Miramare contro il Picerno per 4-0; gli ospiti, al terzultimo posto in classifica, sbloccano il punteggio con Pisani al 31’, mentre poco più tardi si scatena Esposito, che firma una doppietta al 47’ e 53’. Il poker è firmato da Perna all’87. Con questa sconfitta il Manfredonia si trova a ridosso dalla zona playout, distante ora di soli due punti, e con il San Severo che, in caso di vittoria contro il Marcianise, scavalcherebbe i corregionali. Il Serpentara porta a casa un punto contro la Turris, mentre il Picerno fa il corsaro a Manfredonia e si porta a 25 punti. Zero punti invece per l’Aprilia e il Gallipoli che perdono rispettivamente contro Taranto e Bisceglie.