Serie D girone G, 18a: Rieti all’ultimo respiro, è ancora in vetta

2016-01-06 17:30:47
Pubblicato il 6 gennaio 2016 alle 17:30:47
Categoria: Serie D
Autore: Redazione Datasport.it

Risultati, classifica e marcatori del Girone G di Serie D Se il buongiorno si vede dal mattino, questo 2016 per il Rieti sarà contraddistinto da molta sofferenza. La capolista ha sofferto oltremodo contro il Flaminia, riuscendo a strappare la vittoria solo al 91’ con il bomber Marcheggiani all’undicesimo gol in campionato. Dietro agli amaranto-celesti continua la rincorsa del Grosseto che al Carlo Zecchini non lascia scampo al Trastevere imponendosi per 4-0, complice anche l’espulsione di Sbardella al 22’ in occasione del rigore concesso ai grifoni e successivamente trasformato da Zotti. Completano il tabellino i gol di Lavopa, Nichele e Palumbo. Si ferma l’Arzachena che nel derby sardo contro il Budoni non riesce ad andare oltre lo 0-0 e viene quindi raggiunto al secondo posto proprio dal Grosseto. Restano nella scia di Arzachena e Grosseto anche la Viterbese e la Nuorese, entrambe vittoriose quest’oggi. I gialloblù erano chiamati alla vittoria in una partita non semplice contro l’Ostiamare. I biancoviola sono andati in vantaggio al 17’ con Massella, ma poco dopo si è scatenato il ciclone Bernardo che con una doppietta ha portato avanti i padroni di casa. Al 90’ la rete definitiva del 3-1 siglata da De Sena, al primo gol in stagione che porta il totale dei marcatori viterbesi a quota 16, nessuno come loro in Serie D. Per la Nuorese l’impegno era più semplice, ma i biancoverdi sono scesi in campo concentrati e non hanno lasciato scampo al Lanusei imponendosi per 2-0 con i gol di Cadau e Verachi. Continua la serie positiva della Torres che batte per 2-0 l’Olbia grazie alla doppietta dell’attaccante classe ’96 Musto, che avrà sicuramente impressionato i dirigenti del Cagliari, Giulini, Capozucca e Beretta, presenti al Nespoli di Olbia per la partita. Ottiene una vittoria rotonda anche l’Albalonga contro l’Astrea, trascinata dal solito Cruz che ha aperto le marcature trasformando il rigore concesso dall’arbitro. Rifiniscono il risultato i gol di Di Nezza e Corsetti.

A cura di

Andrea Mauri