Serie D girone E, 22a: il Gavorrano conferma il primato

2016-01-31 16:55:53
Pubblicato il 31 gennaio 2016 alle 16:55:53
Categoria: Serie D
Autore: Redazione Datasport.it

Il Gavorrano batte il Viareggio e mantiene la testa della classifica. In una partita particolare per il tecnico dei rossoblù Bonuccelli, ex giocatore dei bianconeri, i suoi uomini non hanno tradito le attese e si sono imposti sui viareggini grazie alla rete di Moscati a metà secondo tempo.  La partita è stata comunque combattuta ed è terminata con l’espulsione di Caciagli in pieno recupero. Dietro al Gavorrano non perdono un colpo le inseguitrici che quest’oggi escono tutte vittoriose dai loro match. Il Montemurlo riesce ad avere la meglio nello scontro di vertice contro la Colligiana. La partita è stata molto combattuta fino al 75’ quando Colombini ha aperto le marcature con un super gol al volo di sinistro da calcio d’angolo. Da lì in poi è stato un assedio da parte della Colligiana che però si è scoperta troppo e al 90’ ha subito la rete del definitivo 2-0 siglata da Improta. Soffre e tanto anche il Ghivizzano Borgo che riesce a impadronirsi dei tre punti proprio allo scadere dei 90’ grazie al gol importantissimo di Barretta. Chi invece non ha avuto grossi problemi a svolgere la propria pratica è stato il Montecatini che si è imposto per 4-2 contro il Foligno, grazie anche a un Santini in forma eccezionale e autore di una tripletta. Ad aprire le marcature dopo appena 3’ dall’inizio del match è stato Ferrari. Il Foligno ha rincorso il pari per tutta la prima frazione di gioco trovandolo solo all’inizio del secondo tempo con Napolano, ma è stato l’inizio della fine per gli ospiti. Il momentaneo 1-1 ha acceso Santini che nel giro di 20 minuti ha sepolto ogni piccola speranza degli uomini di mister Battistini. Il gol della bandiera l’ha siglato Di Paola all’83' . Prova a tenere il passo delle prime anche il Gubbio che con la vittoria di oggi resta a 1 punto dal terzetto che occupa la seconda piazza. Gli umbri sono passati sul campo della Pianese grazie alla rete di Kalombo, ma decisivo è stato anche il portiere, Volpe, che ha neutralizzato il calcio di rigore battuto da Mammetti.

A cura di

Andrea Mauri