Serie D girone D, 22a: goleada Parma, vittoria esterna per il Ravenna

2016-01-17 16:55:11
Pubblicato il 17 gennaio 2016 alle 16:55:11
Categoria: Serie D
Autore: Redazione Datasport.it

Tutto secondo copione al Tardini, gli uomini di Apolloni fanno un sol boccone della Fortis Juventus, partita già archiviata dopo 44' con un 3-0 modello polizza Kasco. Nella ripresa i gialloblu controllano la partita senza farsi mancare occasioni, gol e divertimento: dopo le reti di Corapi e la doppietta di Baraye si aggiungono i centri di Melandri all'85' e Miglietta al 92' per un 5-0 che non ammette repliche. Non molla l'Altovicentino che continua a inseguire la capolista, se pur a distanza di sicurezza per i crociati, i veneti vincono 4-0 contro la Correggese che aveva fatto sue le ultime tre partite giocate. A segno per i padroni di casa Boscolo Papo, Rubbo e Odogwu che firma una doppietta. Domenica il  match che può rendere il campionato un po' più interessante: l'Altovicentino ospiterà la capolista. Dopo due mesi torna finalmente alla vittoria il Ravenna, i giallorossi non vincevano dal 15 novembre, 3-0 alla Clodiense. I romagnoli passano a Castelfranco 1-2 grazie alla doppietta di De vecchis.

Non molla il Forlì, i romagnoli escono vincitori 2-1 dalla pericolosa gara con l'Arzignano e rimangono a 4 lunghezze dall'Altovicentino, Nocciolini e Personè i marcatori dei padroni di casa, Trinchieri su rigore per gli ospiti. Cadono San Marino e Delta Rovigo: i titani tornano a casa dalla trasferta di Imola con un sonoro 3-1, ospiti mai in partita e rete della bandiera a tempo abbondantemente scaduto. Per l'Imolese a segno Selleri, Ferretti e Rocco. Partita pazzesca quella disputata tra Legnago e Delta Rovigo, con i padroni di casa che escono vincitori da una gara che sembrava persa. Passano subito in vantaggio i veronesi con Friggi al 7', ma il Delta ribalta il risultato e si va al riposo sull'1-3 grazie al tris Gattoni-Pera-Mazzolli. La partita sembra decisa ma i padroni di casa ribaltano nuovamente il risultato rifilando 4 reti in 25 minuti ai rovigotti: 5-3 il finale.