Serie D, Chieti-Matelica 1-3: le pagelle

2020-02-01 20:02:39
Serie D, Chieti-Matelica 1-3: le pagelle
Pubblicato il 1 febbraio 2020 alle 20:02:39
Categoria: Serie D
Autore:

PAGELLE DI KATIUSCIA LALLA PER LA PARTITA CHIETI-MATELICA, 01-02-2020, 1-3.

Angoli:2-7. Recupero: 0’ pt; 3’ st.

SQUADRA CASA: Chieti

ELENCO GIOCATORI

1 Tano

2 Fantauzzi

3 Brattelli

4 Meola

5 Favo

6 Chiochia

7 Palmisano

8 Bacigalupo

9 Franchi

10 Sivilla

11 Energe

ALLENATORE ALESSANDRO GRANDONI

 

 

 

 

 

SQUADRA TRASFERTA: Matelica

ELENCO GIOCATORI

1 Urbietis

2 Visconti

3 Di Renzo

4 Croce

5 Pupeschi

6 De Santis

7 Bugaro

8 Bordo

9 Moretti

10 Leonetti

11 Barbarossa

ALLENATORE COLAVITTO GIANLUCA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PAGELLE DI KATIUSCIA LALLA

Chieti

Tano: 6 – Con la minaccia scampata di perdere il proprio posto da titolare a causa del potenziale acquisto non eseguito dai dirigenti poco attenti Ivanov, Tano non sembra che sia stato inferiore al proprio avversario – Urbietis è uno dei fuoriquota avversari –. Non riesce a fare tutto quello che vorrebbe fare.

Fantauzzi: 7 – Di temperamento. Si è infervorato quando ha temuto che il mister lo metta in panchina.

Brattelli: 7 – Grazie al Suo intuito, avrebbe voluto fare assist che avrebbero permesso alcune azioni pro-salvezza. Qualcosa non è andato per il verso giusto nemmeno per lui in questa partita.

Meola: 7 – Malgrado la Sua esperienza, a volte, di fronte agli addetti ai lavori sembra troppo emotivo e potrebbe evitare falli inutili all’avversario in quanto potrebbero costare ammonizioni e/o rigori alla squadra della quale si è fatto carico (nell’ultima partita è stato il capitano al posto di Ricci assente e/o ha presentato defezione per tale match).

Favo: 6 – Senza commento.

Chiochia: 5 – Ha eseguito una prestazione la quale è sembrata troppo inferiore all’esperienza del compagno che stava difendendo sulle fasce laterali. Dagli spalti è volata qualche accusa contro di lui ed è uscito dal campo dell’incontro Chieti-Matelica piagnucolando. Considerando la Sua giovane età, non può capire perché sta sùbendo tutto questo; è ritenuto un talento da coltivare tra le schiere neroverdi sin dai primi giorni di tesseramento nella Società del Chieti.

Palmisano: 5 (11’ st, Milizia: voto 7 – Diretto all’obiettivo. Ha sostituito il compagno perché quest’ultimo era intento ad ascoltare i cori di disappunto della tifoseria della propria squadra ed era, dunque, infastidito e/o in piena confusione mentale) Per la Sua inesperienza sembra che non sappia sfruttare il momento per far filtrare la palla perché le punte possano segnare gol. Sa farsi da parte quando non riesce.

Bacigalupo: 6 – Senza commento. (27’ st, Traini: senza voto – Non stava bene).

Franchi: 7 – E’ orgoglioso di giocare sul campo e difendere la propria squadra. Contagia gli altri con la propria passione.

Sivilla: 7 – Vorrebbe fare il fantasista e forse, un giorno, con un po’ di allenamento potrebbe imparare a inventare nuove azioni.

Energe: non pervenuto e/o 5 (35’ st, Barbone: senza voto e senza commento) – Non è risultato incisivo e/o degno di nota in nessuna azione. Si è innervosito, ma è rimasto un incompreso in questa partita.

Matelica

Urbietis: 7 – Non si è preoccupato dei convenevoli. E’ sempre attento.

Visconti: 7 – Ha fatto la terna per la propria squadra, cogliendo gli sviluppi di un calcio d’angolo, lasciando l’avversario Chiochia sbalordito per non aver intuito prima cosa sarebbe successo.

Di Renzo: 6 – senza commento.

Croce: 7 – Senza commento.

Pupeschi: 5 – Ha interagito con l’arbitro mentendo. Non fa una grinza quando risponde alle contestazioni avversarie.

De Santis: 7 – Ha giocato bene nel proprio ruolo.

Bugaro: 7 – (17’ st, Demoleon: 7 – Ha dato una mano ai compagni quando ce n’è stato bisogno) Corre da solo verso la porta. Va sùbito al sodo. Non ha condiviso con nessuno il gol che si è guadagnato in contropiede.

Bordo: (40’ st, Massetti: senza voto né commento) Senza voto né commento.

Moretti: 7 – Ha sfondato la difesa neroverde trovando il proprio spazio, appena non veniva marcato così stretto come si è verificato per l’intera partita. Ha voluto sorprendere il proprio mister e i propri compagni portando il pane (e la pelle!) a casa – volere è potere –.

Leonetti: 6 – Ci si aspettava qualcosa di più da lui dai tecnici che lo hanno aiutato. Nel match in questione, non era in ottima forma.

Barbarossa: 7 – Senza commento.

 

Fine Pagelle di

Katiuscia Lalla

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it