Serie D 2016-17, 28a giornata Girone A: risultati, marcatori e cronaca

2017-03-26 17:37:45
Pubblicato il 26 marzo 2017 alle 17:37:45
Categoria: Serie D
Autore: Redazione Datasport.it

GIRONE A: CRONACHE, RISULTATI, MARCATORI E CLASSIFICHE LIVE

Chieri-Borgosesia 0-2 (sabato)
Brutto ko per il Chieri che, tra le mura amiche, perde 2-0 contro il Borgosesia fallendo l'aggancio (seppur momentaneo) al Cuneo in vetta alla classifica. Gli ospiti colpiscono intorno alla mezz'ora con Perez Moreno, che sfrutta un rimpallo e spedisce la palla in rete. Il raddoppio arriva al 60' con Zamparo, abile a sfruttare un errore di impostazione della squadra di casa. Ora la formazione di Berattino si trova a 48 punti, a una sola lunghezza di distanza dagli azzurri.

Casale-Caronnese 0-2
Torna sul podio del girone la Caronnese, ora al terzo posto in solitaria ad una sola lunghezza dal duo in vetta composto da Inveruno e Cuneo. Luca Giudici va a segno al 19', poi raddoppia un quarto d'ora dopo di testa e decide la sfida. Il Casale resta una delle grandi deluse di questo 2017, ferma nel limbo di metà classifica. In risalita gli uomini di mister Gaburro, che nel prossimo turno sfideranno la Pro Settimo a domicilio per continuare la rincorsa al primo posto.

Gozzano-Cuneo 2-0
E' una caduta che fa male quella del Cuneo contro il Gozzano. I biancorossi salutano la vetta solitaria della classifica e si vedono raggiunti dal carrarmato Inveruno. I rossoblù continuano nella disperata risalita verso i posti che valgono i playoff. Decisive le reti, una per tempo, di Ficco e Testardi, mentre gli ospiti possono recriminare per un rigore sbagliato da De Sena poco prima dell'intervallo, con grande parata del portiere avversario Gilli.

Legnano-Oltrepovoghera 1-1
Serviva una vittoria casalinga al Legnano per sperare nel miracolo salvezza, ma Zemide, subito dopo l'intervallo, punisce le aspettative lilla e regala l'1-1 all'Oltrepovoghera, dopo che Bolis aveva fatto sognare il pubblico del Giovanni Mari. 15 i punti nella stagione dei padroni di casa, 33 per gli ospiti, che si assicurano un finale di stagione tranquillo tenendo a distanza di sicurezza Varesina e Verbania.

Pro Sesto-Varese 0-2
Nel saliscendi della zona playoff del girone A, il Varese torna ad essere una protagonista assoluta grazie alla netta affermazione per 2-0 sul campo della Pro Sesto. Partita segnata nella prima mezz'ora grazie ai gol di Becchio e Luoni, con i padroni di casa incapaci di reagire. Nel secondo tempo i biancorossi controllano e si guadagnano il quarto posto solitario in classifica a -2 dalla vetta, mentre la Pro scivola fuori dalla zona playoff, raggiunta dal Borgosesia.

Pro Settimo-Pinerolo 1-1
Un pareggio che non serve a nessuno quello dello stadio Renzo Valla. Noia sblocca la sfida per il Pinerolo dopo che Fumana aveva sbagliato il rigore del possibile vantaggio dei padroni di casa. Nel secondo tempo si inverte il copione, con Gasbarroni a fallire il penalty del raddoppio per gli ospiti e Romano ad impattare il punteggio sull'1-1 per la Pro Settimo. Le due squadre restano pericolosamente vicine alla Bustese, al momento penultima.

Varesina-Inveruno 1-5
L'Inveruno adesso fa davvero paura. Vittoria da grandissima squadra quella per 5-1 sul campo della Varesina, letteralmente schiacciata dalla potenza offensiva gialloblù. Chessa e l'autogol del portiere Varesio indirizzano la sfida nei primi dieci minuti, poi è ancora l'attaccante ospite a fare tris alla mezz'ora. Broggini segna ancora, poi Repossi regala la cinquina. A nulla serve la rete di Frugoli, in una Varesina in piena zona playout. Inveruno nuova capolista insieme al Cuneo.

Verbania-Folgore Caratese 0-1
Una partita che suona più come una condanna per il finale di stagione del Verbania, in piena zona playout, piuttosto che come una conquista per la Folgore, troppo lontana dai playoff. La decide il gol di Cesana al minuto numero 72, dopo che il primo tempo si era chiuso con un nulla di fatto. Per i padroni di casa sarà decisivo lo scontro salvezza contro la Bustese della prossima settimana, mentre la Folgore proverà a frenare lo scatenato Gozzano.

Bra-Bustese 3-3
Meravigliosa partita quella dello stadio Attilio Bravi, con il Bra a rincorrere continuamente e capace di trovare il 3-3 finale a dieci minuti dalla fine con Russo. Parte fortissimo la Bustese, che segna su rigore con Pllumbaj e poi raddoppia subito con Panigada. I giallorossi hanno in serbo due penalty in sei minuti, però, trasformati l'uno da Beltrame e l'altro da Dolce. La magia di Pllumbaj regala il nuovo vantaggio ospite, ma non basta. Bustese sempre penultima, Bra saldamente a metà classifica.