Serie C, caos ripescaggi: rinviate le partite di Robur Siena, Pro Vercelli, Novara, Catania e Ternana

2018-09-15 19:04:03
Serie C, caos ripescaggi: rinviate le partite di Robur Siena, Pro Vercelli, Novara, Catania e Ternana
Pubblicato il 15 settembre 2018 alle 19:04:03
Categoria: Serie C
Autore: Redazione Datasport

Cinque partite rinviate in Serie C: Pro Piacenza-Robur Siena, Pro Vercelli-Piacenza, Pontedera-Novara, Monopoli-Catania e Ternana-Rimini, valide per la prima giornata, non si giocheranno in attesa (chissà quanto lunga) di capire come si concluderà la telenovela ripescaggi in Serie B aperta con la decisione di partire con il campionato cadetto a 19 squadre promossa dalla Lega Serie B e avallata dal commissario straordinario della Figc Fabbricini. 

Al termine di una valutazione preliminare e urgente, il Tar del Lazio ha dato ragione a Ternana e Pro Vercelli e quindi le posizioni delle due società, in lizza per un eventuale ripescaggio in Serie B, devono essere riesaminate. Due provvedimenti fotocopia in cui il presidente della Prima sezione ter del tribunale amministrativo Gabriella De Michele ha evidenziato che “in considerazione del danno rappresentato (connesso all’avvio del campionato, per quanto interessa la ricorrente, il 19 settembre 2018) sussistano i presupposti per l’accoglimento della predetta istanza, ai fini del riesame in tempo utile, da parte del Collegio di Garanzia dello Sport, dei motivi di ricorso, ai fini del possibile ripescaggio”.

 

Di conseguenza cinque partite di Serie C (Pro Piacenza-Robur Siena, Pro Vercelli-Piacenza, Pontedera-Novara, Monopoli-Catania e Ternana-Rimini) sono state rinviate a data da destinarsi. “Non scenderanno in campo – è il commento del presidente della Lega Pro Gabriele Gravina a tuttoc.com – le squadre interessate dai ripescaggi in cadetteria (Catania, Pro Vercelli, Ternana, Robur Siena e Novara). Cinque partite che non si disputeranno in attesa di decisioni altrui. Ancora una volta ci tocca pagare un prezzo molto alto: diversi soggetti hanno ribadito a più riprese che la decisione di una B a 19 con determinate modalità non avrebbe comportato problemi per nessuno, questa è la dimostrazione della loro grande miopia. Siamo a metà settembre e ancora continuiamo a parlare di rinvii, ricorsi e sentenze. Il 9 ottobre? L’auspicio è che gli organi giudicanti sportivi accelerino, altrimenti è possibile che questi 5 club non scenderanno in campo fino a quella data”.

 
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it