Serie B, Vicenza-Lanciano 0-2: la Virtus torna a sperare

2016-02-06 17:15:24
Pubblicato il 6 febbraio 2016 alle 17:15:24
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Al Menti il Lanciano dell'esordiente Maragliulo centra la prima vittoria in trasferta in questa Serie B. Decisivo Di Francesco che sblocca il match con un gran gol al 51' e dieci minuti più tardi serve l'assist del definitivo 2-0 a Ferrari, bravissimo nel portarsi a spasso la difesa vicentina e a beffare Benussi. Sterile la reazione vicentina che incassa la seconda sconfitta interna consecutiva. Per la squadra di Marino la classifica si fa preoccupante in chiave salvezza, mentre il Lanciano, dopo l'avvicendamento in panchina, torna a credere nei play-out con una prestazione di grande attenzione difensiva implementata dalla vena di un Di Francesco davvero sugli scudi. Dall'altra parte, molto male l'osservato speciale Raicevic, mai in partita e che sbaglia al 78' il gol che avrebbe riaperto il match.   

Il primo tempo si apre con il Vicenza desideroso di mettere subito alle corde il Lanciano, reduce dal cambio di allenatore e da una settimana a dir poco turbolenta. L'avvio dei biancorossi promette bene, con la squadra di Marino che sfonda con una certa facilità sull'out di destra dove Vita inizialmente trae giovamento dalla costante assistenza di Bellomo. Il primo pericolo vero però lo crea il Lanciano che con Di Francesco al 4' non riesce a finalizzare una repentina ripartenza. Il giovane figlio d'arte dopo uno scatto di trenta metri si lascia chiudere dal provvidenziale intervento di Sampirisi che salva tutto. Immediata la reazione vicentina con Giacomelli che crea scompiglio nell'area rossonera, scarica per Bellomo il cui destro termina a lato di un soffio. Il Vicenza prende coraggio e prova nuovamente a spingere, ma il Lanciano trova le misure in campo e contiene meglio le sfuriate offensive dei veneti. Al 15' ecco la migliore occasione da gol di tutta la prima frazione: Vitale spacca il campo con una discesa di cinquanta metri e con un giochetto destro-sinistro serve a pochi passi della porta Ferrari, ma l'esperto centravanti abruzzese calcia clamorosamente fuori a due metri dalla porta. Dopo lo spavento il Vicenza prova a gestire con più calma il pallone, ma l'aggressività degli ospiti glielo impedisce. Latitano quindi le occasioni da gol, mentre Benussi prende il posto di Vigorito nella porta biancorossa. La fase centrale della prima frazione si contraddistingue per gli altissimi ritmi di gioco, con le due squadre davvero più che generose in quanto a corsa e aggresività ma poco lucide negli ultimi venti metri. Nell'ultimo quarto d'ora il Lanciano aumenta la pressione dalle parti di Benussi, ma le folate di Di Francesco e compagni sortiscono solo una lunga sequela di calci d'angolo, sempre preda della difesa vicentina. Il primo tempo termina così a reti bianche.

La ripresa si apre senza cambi e col Vicenza subito alla ricerca del vantaggio. La squadra di Marino prova sin dalle prime battute a mettere all'angolo gli ospiti che però al primo affondo passano clamorosamente in vantaggio. Di Francesco al 51' ruba palla nella metacampo vicentina e dopo una folata di quaranta metri nella quale si lascia alle spalle una paio di avversari versione birilli, lascia secco Benussi con un destro che si infila sotto il sette della porta biancorossa. Gol fenomenale dell'ala abruzzese che dieci minuti più tardi si ripete: altro pallone conquistato sulla trequarti (malissimo Moretti nell'occasione), assist per Ferrari che in un fazzoletto si libera dei due centrali veneti e beffa ancora Benussi per l'importantissimo 0-2. Di qui in poi il Vicenza prova in tutti i modi a raddrizzare una partita scivolatagli dalle mani senza preavviso, ma l'ingresso di Ebagua non smuove più di tanto una difesa del Lanciano sempre attenta e puntuale con Amenta e Rigione autori di una prestazione maiuscola. I due centrali abruzzesi isolano Raicevic che si vede solo al 78' quando calcia addosso a Cragno una delle pochissime occasioni per il Vicenza di riaprire la gara. Termina così con un inaspettato 0-2 la gara del Menti con il Lanciano che centra finalmente la prima vittoria in trasferta in campionato.

Nella prossima giornata il Lanciano di Maragliulo, alla pazza ricerca di punti salvezza, ospiterà il Modena, mentre il Vicenza andrà a Pescara nel tentativo di uscire da un momento estremamente negativo.