Serie B: il Verona gode allo scadere, Romulo affonda il Vicenza

2017-05-01 17:28:43
Pubblicato il 1 maggio 2017 alle 17:28:43
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Al Bentegodi il Verona batte 3-2 il Vicenza nel derby veneto del 39esimo turno di Serie B grazie al sigillo di Romulo al 95'. Per l’Hellas, secondo a 69 punti (5 in meno della Spal), vanno in gol anche Siligardi e Bessa mentre ai biancorossi non bastano le reti di Bellomo ed Esposito. 
 
Al Bentegodi, dopo un avvio di gara con ritmi piuttosto blandi, il Verona passa in vantaggio al 20' con Siligardi che lascia partire un sinistro in diagonale da fuori area che non lascia scampo a Vigorito. Il Vicenza non ci sta e pareggia i conti al 33' con un destro a giro di Bellomo che si infila sul secondo palo. Nel finale di frazione Bessa colpisce il palo, la palla arriva a Pazzini che mette dentro ma la rete viene annullata per fuorigioco. 
 
Al 59’ gli ospiti completano la rimonta con un colpo di testa perentorio di Esposito sul cross di Bellomo. Ci sono dubbi però sulla validità del gol che nasce da una spinta dello stesso giocatore biancorosso su Caracciolo. Al 74' miracolo di Vigorito sul destro violentissimo di Bessa indirizzato sotto l'incrocio. Siligardi tenta poi un tiro-cross che sfiora il palo mentre dall'altra parte Giacomelli fallisce il colpo del ko sparando alto in contropiede. L'Hellas si getta in avanti con la forza della disperazione e Vigorito compie altre due super parate su Bessa prima e su Pazzini poi. Dagli sviluppi dell'angolo arriva il meritato pareggio con una gran botta dal limite di Bessa che piega le mani al portiere vicentino. Ma non è finita qui perché nell'ultimo dei cinque minuti di recupero Romulo piazza la zampata vincente mettendo in rete col destro il traversone di Ferrari. Al triplice fischio scatta anche una mini-rissa sedata a fatica dall'arbitro Abbattista che espelle il vicentino Pucino e il veronese Valoti. L'Hellas così ottiene una vittoria importante in chiave promozione diretta. La squadra di Torrente, invece, getta al vento un successo fondamentale per la salvezza e resta quartultima con 31 punti.