Serie B: Triestina e Reggina non si fanno male

2011-03-12 17:40:25
Pubblicato il 12 marzo 2011 alle 17:40:25
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Settimo risultato utile di fila e ottavo pari in casa per la Reggina, un'occasione sprecata per la Triestina. Gli ospiti, ancora ultimi in classifica, passano in vantaggio al 9' con un appoggio in rete di Marchi da due passi, dopo un erroraccio di Adejo. Ma si fanno riprendere da una punizione violentissima di Acerbi al 28'. Al Granillo finisce 1-1.

I giuliani spaventano subito Puggioni con un destro di Godeas al primo minuto. E al 9' passano in vantaggio: cross di D'Ambrosio da destra, svirgolata di Adejo, smanacciata di Puggioni e gol a un metro dalla porta di Marchi. Gli ospiti prendono coraggio e ci provano con Filkor (14') che manda alto sulla traversa. Al quarto d'ora Tedesco, acciaccato, lascia il campo a Nicolas Viola. Che parte subito bene e mette ordine alle idee amaranto in regia. E al 28' Acerbi agguanta il pareggio con un bolide di sinistro su punizione dal limite dell'area. Dopo l'1-1, gli ospiti non riescono più a pressare con insistenza, ma arrivano comunque al tiro al 31' con Godeas: sinistro da lontanissimo parato da Puggioni. Si ricomincia daccapo dopo 45 minuti.

La ripresa inizia con una botta al volo di Dettori, su respinta della difesa, bloccata dal portiere reggino. Al 55' cross liftato di D'Ambrosio da destra, Godeas anticipa di testa Adejo ma mette fuori. Otto minuti dopo Cottafava toglie un pallone d'oro dai piedi di Alessio Viola e mette in angolo. In mezzo, l'avventura lampo di Barillà: entra al 57', si fa male alla gamba sinistra ed esce dopo cinque minuti in campo. La Triestina ci prova, ma soltanto da fuori area e fa il solletico a Puggioni con Antonelli e Filkor. E la Reggina si fa vedere soltanto allo scadere. All'89' Bonazzoli sfiora il palo su punizione e un minuto dopo Alessio Viola accarezza l'incrocio con un sinistro a giro in area. Gli amaranto si svegliano troppo tardi e restano al quinto posto, i giuliani sono sempre l'ultima ruota del carro.