Serie B, Salernitana-Pescara 2-2: gol e rossi all'Arechi

2016-02-06 17:23:07
Pubblicato il 6 febbraio 2016 alle 17:23:07
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Dopo sette vittorie consecutive arriva un pareggio per il Pescara che sbatte all'Arechi: il match con la Salernitana, valido per venticinquesima giornata di Serie B, termina 2-2. Un rigore di Coda sblocca il match, una magia di Lapadula riporta l'equilibrio, quindi il rosso di Zito potrebbe spostare l'inerzia. Nella ripresa Caprari vanifica la superiorità numerica dei suoi, Verde firma l'1-2 ma Donnarumma timbra il definitivo pari. C'è spazio ancora per il rosso ad Empereur e soprattutto per il rigore sbagliato da Coda, neutralizzato da Fiorillo. Il Pescara resta terzo con 47 punti, Salernitana terz'ultima a quota 24, agganciata dal Lanciano.

Il volto "nuovo" è Menichini, rientrato sulla panchina granata. Il cambio quantomeno porta un po' di verve: dopo le schermaglie iniziali sono proprio i padroni di casa a passare. Fiorillo stende Donnarumma in area ed è rigore: dal dischetto Coda fa esultare i suoi tifosi al 17'. Dall'altra parte c'è però un certo Gianluca Lapadula: il bomber del campionato cadetto si dimostra di nuovo strepitoso. Gran lancio di Caprari al 25', controlla di petto, vince un rimpallo e fulmina Terracciano: a stupire sono semplicità e velocità d'esecuzione. Zito ci prova su punizione, gli risponde Coda rendendosi pericoloso: a fine primo tempo quello che potrebbe essere l'episodio chiave. Intervento assurdo di Zito su Memushaj e rosso diretto: Salernitana in dieci per il secondo tempo.

Il secondo tempo riparte sui ritmi piacevoli del primo: Coda è sempre velenoso, Lapadula è imprendibile. La frittata la fa Caprari: secondo giallo e conseguente espulsione che riporta la parità numerica. Si gioca dieci contro dieci dal 62' e una manciata di minuti dopo gli abruzzesi passano di nuovo. Lapadula veste i panni dell'assist-man per Verde, che in spaccata va a segno, rendendo inutile il tentativo di rinvio di Franco. Pochi secondi dopo è già rigore per la Salernitana: dal dischetto c'è ancora Coda ma questa volta Fiorillo si supera e blinda la porta. All'84' però ecco di nuovo il pari e a firmarlo è Donnarumma (proprio il gemello del gol di Lapadula ai tempi del Teramo) splendidamente imbeccato da Ceccarelli. C'è ancora tempo per un'entrata killer di Empereur su Fornasier, poi non c'è più tempo.