Serie B, Salernitana- Lanciano 1-3: Di Francesco affossa Menichini

2016-03-12 17:15:52
Pubblicato il 12 marzo 2016 alle 17:15:52
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Nella 31esima giornata di Serie B la Virtus Lanciano batte 3-1 la Salernitana all’Arechi conquistando tre punti pesantissimi in chiave salvezza. Gli ospiti passano in vantaggio con un colpo di tacco di Di Francesco al 59’ e vengono raggiunti al 78’ da Donnarumma. Ferrari sigla il 2-1 su rigore al 78’ prima del sigillo finale di Di Francesco al 93’. Grazie a questo successo gli abruzzesi raggiungono quota 36 allungando proprio sui campani, fermi a 30.
 
I padroni di casa impongono il proprio ritmo fin da subito e al 6’ sfiorano già il vantaggio: Coda cerca Donnarumma, la punta tocca debolmente il pallone prima di essere anticipato dall'uscita provvidenziale di Cragno. Gli abruzzesi patiscono il pressing rivale e non riescono a uscire dalla propria metà campo. All’11’ Coda di testa non inquadra la porta su traversone di Ceccarelli e in seguito Cragno è bravo a bloccare il destro di Donnarumma. Il primo tiro degli ospiti arriva soltanto al 25’ (conclusione ampiamente a lato di Bacinovic). Quindi riprende il monologo della squadra di Menichini. Bernardini colpisce il palo con un destro da fuori e Donnarumma fallisce da zero metri e a porta vuota un gol già fatto su servizio dell'imprendibile Tounkara. Quindi è nuovamente Bernardini a sprecare sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’assedio non conosce sosta e al 31’ Coda su punizione mette i brividi a Cragno. Uscito indenne dagli assalti avversari, il Lanciano prova a riorganizzarsi e, complice una comprensibile pausa della Salernitana, si riaffaccia in avanti. Marilungo calcia alto al limite dell’area: rimane così vuota la casella dei tiri in porta dei rossoneri al termine della prima frazione. 
 
Nella ripresa il copione sembra identico. Cragno sbarra la strada a Coda, servito splendidamente da Donnarumma, e l’estremo difensore si supera anche su un tentativo dello stesso Donnarumma. Ma al primo vero affondo il Lanciano passa. Al 59’ passaggio di Vastola e gol di tacco da applausi di Di Francesco che gela l’Arechi. Il numero 13, figlio del tecnico del Sassuolo, acquista fiducia dopo la rete e dispensa giocate spettacolari. Sul fronte opposto appare stregata la porta per Donnarumma. Fino al 73’, quando il centravanti insacca da due passi sfruttando nel migliore dei modi la sponda aerea di Gatto e cancellando, almeno in parte, i precedenti errori  Il pari tuttavia dura poco. Quattro minuti più tardi Terracciano atterra lo scatenato Di Francesco: Serra fischia il rigore senza esitazione e ammonisce il portiere. Dagli 11 metri Ferrari non sbaglia. Ai granata mancano le forze per poter replicare e così, in pieno recupero, Di Francesco in contropiede concede il bis superando Terracciano su invito di Giandonato. Nel prossimo turno la Salernitana farà visita al Perugia e il Lanciano ospiterà il Cesena.