Serie B, Salernitana-Bari 3-4: biancorossi al terzo posto

2016-03-26 23:31:32
Pubblicato il 26 marzo 2016 alle 23:31:32
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Partita pirotecnica all'Arechi. Il Bari passa a Salerno 4-3. Il risultato penalizza oltre i propri demeriti una Salernitana mai doma. Il primo tempo si chiude sull'1-1 con gli ospiti in vantaggio al 44' con Dezi e immediata replica dei padroni di casa con Donnarumma nel recupero. In apertura di ripresa succede di tutto: il Bari va sul 3-1 con due gol nell'arco di due minuti di Sansone (52') e Maniero (54'). Gara chiusa? Neanche per sogno perché Coda (58') e un super Donnarumma (61') la rimettono in parità. Il gol decisivo lo segna ancora Dezi che al 64' approfitta dell'ennesima dormita della difesa granata (la peggiore dell'intera cadetteria) per trafiggere Terracciano. Con questa vittoria il Bari vola in terza piazza con Novara e Cesena a 53 punti, mentre la Salernitana resta in penultima posizione a quota 31.

Le due squadre si affrontano senza alcun timore reverenziale. Ne viene fuori una gara vibrante, ricca di episodi e di errori anche clamorosi. Nella fase centrale cresce la Salernitana, ma i campani non concretizzano ed è il Bari a passare in vantaggio al 44': cross dalla destra ribattuto, il pallone finisce sul destro di Dezi che fredda un non incolpevole Terracciano. Il gol anziché deprimere accende i padroni di casa che nel giro di due minuti pervengono al pareggio: discesa di Gatto sull'out di destra, cross perfetto per la schiacciata aerea di Donnarumma che firma il punto del meritato 1-1.

La ripresa è un ottovolante di emozioni. Il Bari passa in vantaggio con un gol casuale di Sansone (in offside) che spiazza Terracciano con una deviazione su tiraccio di Rosina (52'). Un minuto più tardi Micai si esalta e salva su una zuccata a colpo sicuro di Bovo. Sul ribaltamento di fronte il Bari pesca il terzo gol: difesa granata sbilanciatissima, si apre un'autostrada e per Maniero è un gioco da ragazzi trafiggere Terracciano (54'). I due gol incassati stenderebbero un mulo, ma non una generosissima Salernitana. I ragazzi di Menichini riaprono subito il match al 58' con Coda. Tre minuti più tardi ancora Donnarumma si inventa il gol del 3-3 con una strepitosa azione personale. Il pareggio dura però appena il tempo di tre giri di orologio: cross di Sansone, difesa campana in gita di Pasquetta anticipata e Dezi firma il definitivo 3-4. Il vantaggio ospite regge fino al triplice fischio, nonostante il coraggio dei granata che ridotti in dieci uomini (espulso Odjer) vanno vicinissimi al 4-4 con una deviazione aerea di Coda a pochi istanti dal termine.

Nella prossima giornata i ragazzi di Camplone ospiteranno il Cesena in quello che rappresenta uno spareggio anticipato in chiave playoff, mentre la Salernitana andrà a caccia disperata di punti in quel di Novara.