Serie B - Presentazione di Palermo - Pescara

2018-11-09 11:11:56
Pubblicato il 9 novembre 2018 alle 11:11:56
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport

Domenica sera al Barbera il Palermo riceve il Pescara capolista, big match del dodicesimo turno del torneo cadetto.

Oltre ad essere la gara che vale il primato in classifica Palermo - Pescara è anche la sfida tra due delle squadre che negli ultimi anni sono state fucina di grandi campioni. Non sono lontani infatti gli anni in cui il Pescara sfornava in un solo colpo giocatori del calibro di Verratti, Immobile e Insigne oggi punti fermi della nostra Nazionale. Era la stagione 2011/2012 il famoso Pescara di Zeman (illustre ex) che vinse il campionato davanti al Torino, chiudendo la stagione con il record di reti fatte. Ancora più importante è stata Palermo illustre piazza da cui sono transitati veri e propri top player che oggi giocano nei maggiori campionati europei. Dybala , oggi alla Juve, è solo l'ultimo di una lunga serie. Prima della "Joya" hanno vestito i colori rosanero giocatori del calibro di Cavani (oggi ala PSG) , Pastore (ex PSG e oggi in giallorosso) e Vazquez (che gioca in Liga al Siviglia). La gara di domenica pertanto sarà l'occasione ideale per vedere all'opera futuri nuovi campioni.

Vediamo come ci arrivano le due formazioni.

Il Palermo ci arriva in gran forma: nelle ultime cinque giornate tredici punti su quindici di cui dieci arrivati nel finale di gara che testimoniano di una squadra che ci crede fino in fondo spinta da un allenatore cocciuto e testardo che gli ha inculcato questa mentalità. Qualche piccolo intoppo invece per il Pescara che nelle ultime cinque ha conquistato dieci punti scivolando in casa col Cittadella (1-0) e pareggiando a Cosenza, consentendo ai rosanero di portarsi ad una sola lunghezza.

Le probabili scelte di Stellone e Pillon.

Il tecnico romano insiste col 3-4-1-2 che ultimamente gli ha dato grosse soddisfazioni. Stellone ha solo l'incognita della fascia destra di centrocampo dove Salvi potrebbe dare forfait (influenza) e Rispoli è ancora squalificato. In avanti ballottaggio tra Trajkovski e Falletti (con il primo favorito) e tra Puscas e Moreo. In casa Pescara Pillon sembra orientato a confermare la stessa formazione che ha battuto il Lecce. Oltre agli ex di turno (Brugman e Monachello) il tecnico potrebbe puntare sul giovane Del Sole che contro il Lecce, subentrato a Marras, ha segnato la doppietta per il 4-2 finale.

Precedenti e consigli per il betting.

Negli ultimi dieci scontri diretti il Pescara ha vinto solo due volte e sempre in casa. Quattro pareggi e quattro vittorie per i rosanero nelle altre sfide. Al Barbera due pareggi per 1-1 negli ultimi confronti. SI sfidano i migliori attacchi del campionato con il Palermo che ha anche la seconda miglior difesa. Il Pescara non ha ancora perso in trasferta, Al Barbera il Palermo non ha preso gol solo dal Crotone, il Pescara ha segnato sei gol nelle ultime tre trasferte. 1X+Gol a quota 2,20

La gara sarà diretta dall'arbitro Marinelli della sezione di Tivoli. Quest'anno ha già arbitrato i rosanero nella vittoria di Foggia, ma i tifosi palermitani lo ricordano soprattutto per le tante sviste nel match di Parma (3-2 per i ducali) della passata stagione. Al Barbera sarà una vera e propria battaglia, vedremo se Marinelli maresciallo dell'esercito italiano saprà gestirla e distinguersi come nelle missioni di pace a cui ha partecipato.

articolo redatto da Giuseppe Cinà.