Serie B - Presentazione di Cremonese - Palermo

Pubblicato il 25 gennaio 2019 alle 17:13:46
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport

Il Palermo dopo aver inaugurato il 2019 con la prima sconfitta interna stagionale (2-1 dalla Salernitana), va allo stadio Zini e sabato alle 15 affronterà la Cremonese per la seconda giornata del girone di ritorno.

Lo scivolone di sette giorni fa ha permesso alle inseguitrici del Palermo di avvicinarsi alla vetta. Il Brescia, vittorioso al Curi, è ora a soli due punti mentre Pescara e Lecce hanno rosicchiato un punto ai rosanero. La gara contro la Salernitana ha messo in evidenza un Palermo lento e prevedibile, che non può fare a meno di pedine fondamentali come Nestorovski (ancora infortunato) e Bellusci (rientrerà dopo aver scontato la squalifica). Stellone dovrà rinunciare a parecchi uomini specie in difesa: mancheranno Rajkovic (rientro forzato contro la Salernitana e nuovamente ko) Pirrello, Mazzotta e Alesaami. Scelte obbligate pertanto per questa gara: Bellusci e Sziminski coppia centrale con Rispoli e Salvi sulle fasce. A centrocampo oltre a Jajalo e Haas sicuri del posto, si contendono una maglia Chochev (nuovamente sottotono nella gara di venerdì scorso) e Muraski. L'attacco ancora orfano del capitano sarà affidato ai due trequartisti Falletti e Trajkovski, mentre Moreo e Puscas (entrambi non al top) si giocano il ruolo di unica punta centrale.

La Cremonese arriva dall'ottavo pareggio stagionale ottenuto all'Adriatico di Pescara. La formazione di Rastelli punta all'ottavo posto distante quattro punti, ma non può permettersi distrazioni: la zona retrocessione è a sole cinque lunghezze. Allo Zini i grigio-rossi hanno perso solo con Carpi e Venezia e hanno una difesa quasi imperforabile: solo quattro gol in dieci gare. Il tecnico potrà contare sui nuovi arrivati: Strizzolo (dal Cittadella) darà il suo contributo davanti, Soddimo (ex Frosinone) arricchirà il centrocampo, mentre in difesa dal Verona è arrivato A. Caracciolo.

L'arbitro sarà Livio Marinelli di Tivoli al suo settimo gettone di presenza. In questa stagione ha già diretto due volte i rosanero. A Foggia, i siciliani espugnarono lo Zaccheria per 2-1 mentre al Barbera umiliarono il Pescara con un netto 3-0.

articolo redatto da Giuseppe Cinà

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it