Serie B, Pescara-Vicenza 1-1: Lapadula decisivo

2016-02-12 22:46:04
Pubblicato il 12 febbraio 2016 alle 22:46:04
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

È sempre lui, Lapadula: il Pescara riprende al 93' il Vicenza grazie ad una magia del suo bomber, sempre più capocannoniere del torneo con 16 centri. Il 26esimo turno di Serie B si apre con l'1-1 dell'Adriatico: i biancorossi sfiorano il colpaccio portandosi avanti con la rete di Signori al 73', mentre all'85' Memushaj fallisce un calcio di rigore. Nono risultato utile consecutivo per gli uomini di Oddo, ora a quota 48. Vicenza a 29 punti.

Parte a razzo il Vicenza, pericoloso dopo soli 2’: Ebagua di testa serve in area Vita che scivola però al momento del tiro, mancando un’ottima chance. I veneti insistono, al 4’ Ebagua devia in porta un cross di Laverone, ma Fiorillo non si lascia sorprendere. Il Pescara reagisce ma sono ancora gli ospiti a rendersi insidiosi con un tiro dal limite di Vita di poco alto al 12’. La prima e unica conclusione nello specchio della squadra di Oddo nel primo tempo è un destro centrale di Torreira che Benussi blocca senza problemi al minuto 20. Al 28’, contropiede vicentino concluso da Ebagua con un velenoso diagonale respinto da Fiorillo. Alla mezz’ora si fa vedere Lapadula che costringe Benussi a una tempestiva uscita bassa. Al 32’ e 35’  tentativi di Mitrita da fuori area che non inquadrano la porta. Ma le occasioni migliori sono sempre dei vicentini: al 41’ Galano, da posizione ravvicinata, manda sul fondo, di testa, un invitante cross di Signori.

La ripresa non cambia copione: il Pescara manovra senza sbocco, mentre il Vicenza continua a rendersi pericoloso: al 58’ Moretti su punizione serve Galano, il cui sinistro è respinto in tuffo da Fiorillo. Tre minuti dopo ancora l’ex-barese in evidenza: Fiorillo ribatte anche questa conclusione dal limite. Oddo prova a rimescolare le carte con gli ingressi di Pasquato e Cocco, ma la squadra di Marino è sempre più decisa  e, al 73’, passa meritatamente in vantaggio: punizione di Moretti che Fiorillo respinge con difficoltà, Vita calcia in porta trovando pronto l’estremo difensore che ribatte di piede, ma è in agguato Signori che sigla il tap-in vincente. 1-0 Vicenza. All’84’ Lapadula cade in area dopo un lieve contatto con Sampirisi: La Penna opta per il penalty con annessa espulsione del difensore. Grandi proteste dei biancorossi, ma l’arbitro non torna sui propri passi. Memushaj, però, fallisce il calcio di rigore calciando a lato. Il finale è tutto dei padroni di casa che tentano un assalto disperato. Al terzo di recupero Lapadula scambia con Cocco e in sforbiciata mette il pallone nell’angolino, firmando il definitivo 1-1. Prossimo turno a Cagliari per gli abruzzesi, mentre i veneti ospiteranno l’Avellino.