Serie B, Perugia-Spezia 0-0: i liguri resistono

2016-02-06 17:15:49
Pubblicato il 6 febbraio 2016 alle 17:15:49
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Termina senza reti la gara tra Perugia e Spezia, che, dopo lo 0-0 del Curi si trovano ancora appaiate in classifica a ridosso della zona playoff. La squadra di Bisoli non riesce dunque a dare continuità alla vittoria ottenuta contro il Crotone e arresta la tradizione positiva che la vedeva sempre vincente nelle partite in casa contro i liguri. Per gli uomini di Di Carlo, in inferiorità numerica per tutta la ripresa, arriva invece un buon pari, che porta a quattro la striscia di risultati utili consecutivi dello Spezia.

Partono bene i padroni di casa, pericolosi all’8’, quando Spinazzola si libera in dribbling sulla sinistra e crossa al centro, dove Bianchi, sfruttando una deviazione, serve l’accorrente Del Prete, che però calcia a lato col destro da posizione favorevole. La reazione degli uomini di Di Carlo arriva al 16’ con Calaiò, che stacca bene di testa su cross di Piccolo, ma manda la palla centrale e consente a Rosati di bloccare in tuffo. Nella seconda metà della prima frazione, però, sia il Perugia che lo Spezia non riescono più a costruire occasioni da rete, lasciando inoperosi entrambi i portieri. Prima della conclusione del primo tempo, che termina senza reti, c’è comunque spazio per l’espulsione diretta, da parte di un particolarmente severo Nasca, ai danni di Pulzetti, in seguito a un ruvido intervento su Molina a metà campo.

In avvio di ripresa, nonostante la superiorità numerica, la squadra di Bisoli fatica a rendersi pericolosa e il primo tiro verso la porta arriva al 67’, quando Molina crossa dalla destra e trova il neo entrato Ardemagni, bravo a intervenire in anticipo sul primo palo, ma impreciso col destro, che termina alto. Il primo tiro in porta del secondo tempo arriva invece al 73’ con Aguirre, che stacca bene di testa su corner di Della Rocca, ma trova attento Chichizola. La squadra di Di Carlo, che recrimina per un contatto in area tra Belmonte e Calaiò all’82’, non riesce quasi mai a farsi vedere nella metà campo offensiva, ma quando lo fa mette davvero i brividi alla difesa perugina, come all’85’, quando Sciaudone difende bene palla in area e fa la sponda per l’accorrente Situm, che calcia di prima intenzione col piatto destro ma non dà potenza alla conclusione e favorisce la risposta di Rosati. Nei minuti conclusivi il Perugia si getta in avanti e prima va vicina al gol all’89’ con Aguirre, che calcia a lato col mancino in semirovesciata su cross di Spinazzola, poi rischia di subirlo nel primo minuto di recupero, quando Sciaudone serve benissimo in area Migliore che, a tu per tu con Rosati, calcia col mancino, ma trova il buon riflesso del portiere perugino. L’ultimo sussulto lo regala Ardemagni nel secondo minuto di recupero, mandando a lato di testa dall’area piccola su cross di Aguirre. La gara si conclude così sul risultato di 0-0, che non può lasciare soddisfatti gli uomini di Bisoli, che, dopo l’espulsione di Pulzetti, hanno giocato in superiorità numerica per tutto il secondo tempo.