Serie B, Novara-Lanciano 4-1: grinta e poker

2015-12-05 17:15:23
Pubblicato il 5 dicembre 2015 alle 17:15:23
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Grinta e carattere nel primo tempo, forza e poker nella ripresa. Il Novara batte 4-1 il Lanciano nella 16.a giornata di Serie B e, grazie all'ottava vittoria negli ultimi dieci turni, sale al quarto posto in classifica. Al Piola i piemontesi restano subito in dieci per il rosso diretto a capitan Gonzalez, ma sul finire di primo tempo Bacinovic ristabilisce la parità numerica: nella ripresa arrivano i gol firmati Rodriguez, Faragò, Galabinov e Corazza, inutile il momentaneo pari di Padovan.

Partita a due facce al Piola dove il Lanciano parte forte colpendo subito una traversa con Padovan e il Novara decide di complicarsi la vita ulteriormente: al minuto 17, infatti, capitan Gonzalez reagisce alla vistosa trattenuta di Bacinovic con una manata, rosso per lui giallo per l'altro. Decisione severa di Illuzzi che scatena la rabbia di tutto lo stadio e in campo iniziano a volare calci. Tanti calci, appunto, e poco calcio: il livello agonistico è alto ma di occasioni da gol non se ne vedono. I padroni di casa si difendono con ordine e lasciano pochi spazi, gli ospiti non sfruttano la superiorità numerica e prima dell'intervallo combinano la frittata: Bacinovic colpisce la sfera con la mano, Illuzzi è ancora inflessibile ed estrae il secondo giallo. Il primo tempo va dunque in archivio senza reti ma con un espulso per parte.

Chi voleva i gol è accontentato nella ripresa. Apre il conto al 52' Rodriguez, che riceve in area da Galabinov, salta Casadei e insacca a porta vuota: 1-0 Novara. La reazione del Lanciano è rabbiosa e al 64' trova il pari: cross di Piccolo, tiro smorzato di Marilungo e Padovan che da due passi mette in rete. La gioia degli abruzzesi dura però appena 12 minuti, quando Casadei respinge sul palo un colpo di testa di Galabinov ma non può nulla sulla ribattuta ravvicinata di Faragò. E' la rete che affossa il Lanciano ed esalta il Novara, che prima dello scadere trova altre due volte la via della rete: prima (78') Galabinov disegna un rasoterra a fil di palo dal limite dell'area, poi (87') il neontrato Corazza finalizza un contropiede con un destro nell'angolino. Allo scadere può fare festa il Piola, dopo aver trattenuto il fiato per un tempo.

Punizione severa per il Lanciano, al penultimo posto in classifica, che nella prossima giornata cercherà il riscatto col Cagliari, mentre il Novara proverà ad allungare il filotto di vittorie sul campo del Perugia.