Serie B: Novara-Avellino 4-1, gol e highlights. Video

2016-02-06 19:14:55
Pubblicato il 6 febbraio 2016 alle 19:14:55
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Il Novara torna a segnare dopo 5 turni e ottiene sua la prima vittoria del 2016. Con un gran primo tempo, la squadra di Baroni travolge 4-1 l'Avellino, grazie ai gol di Nadarevic al 18’, Evacuo al 36’ e 37’, Gonzalez su rigore al 43’ e conquista la quarta posizione, scavalcando Bari e Brescia. Male gli irpini, cui non basta una generosa ripresa in cui arriva la rete di Gavazzi al 65’. Seconda sconfitta di fila per gli uomini di Tesser, espulso per proteste al 36'.

Tanto equilibrio e poche emozioni nei primi 17’ di gara. Al minuto 11 Da Costa blocca senza problemi un diagonale di Bastien. Al 13’ Faragò deve lasciare il campo per un problema muscolare ed entra Gonzalez. Al 18’ l’Avellino gestisce male una punizione a proprio favore, Viola innesca il contropiede di Nadarevic che finalizza di sinistro sull’uscita di Frattali. 1-0 Novara. Gli irpini reagiscono con il solito Bastien: al 23’ tiro centrale non trattenuto da Da Costa, ma a Mokulu, contrastato, non riesce il tap-in. Al 35’, La Penna punisce con il penalty uno sgambetto di Chiosa a Gonzalez all’ingresso dell’area; sul dischetto va Evacuo che calcia però centralmente, facendosi intercettare il rigore. Il bomber del Novara si riscatta immediatamente: neanche un minuto e raddoppia ugualmente con un diagonale rasoterra; non pago, fa tris al 37’ colpendo a centro area, in precario equilibrio, un pallone vagante che finisce alle spalle di Frattali. E’ 3-0, ma i padroni di casa non si fermano qui: al 43’ Castaldo sgambetta Lanzafame in area e La Penna concede un altro tiro dagli undici metri ai piemontesi; stavolta calcia Gonzalez , ed è 4-0.

Nella ripresa l’Avellino prova quantomeno a ridurre le distanze con una reazione d’orgoglio. Al 51’ doppio salvataggio di Da Costa, prima su una punizione di Migliorini, poi su un tentativo ravvicinato di Bastien. Cinque minuti più tardi, altra tegola per gli irpini: Pucino, reo di una netta quanto inutile spinta a Lanzafame, rimedia il secondo cartellino giallo e lascia i suoi in dieci. Ma il Novara gioca al piccolo trotto e i campani accorciano le distanze al minuto 65 con una prodezza da fuori area di Gavazzi. Avellino vicino al secondo gol due volte con Chiosa al 71’ e all’80’, mentre il finale è tutto dei padroni di casa: Faraoni sciupa a tu per tu con Frattali all’85’, mentre al quarto e ultimo minuto di recupero Viola si vede negare il gol su punizione da un grande intervento dell’estremo difensore irpino.