Serie B: Modena-Cagliari 1-2, gol e highlights. Video

2016-03-27 00:01:02
Pubblicato il 27 marzo 2016 alle 00:01:02
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Clamoroso al Braglia: il Cagliari, in pieno recupero, supera il Modena per 2-1 grazie alle reti di Farias e Sau, che rispondono al vantaggio iniziale di Belingheri. La formazione di casa gioca la mezz’ora finale in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Giorico al 63’. La squadra allenata da Rastelli conquista la vetta della classifica, superando il Crotone. Per il Modena, invece, la zona play-out è sempre più vicina.

Prima dell’inizio della gara viene osservato un minuto di raccoglimento in ricordo delle ragazze italiane che hanno perso la vita in Spagna e in ricordo delle vittime delle stragi di Bruxelles. Passano appena 3 minuti e il Cagliari, messo meglio in campo, si rendere pericoloso grazie alla rovesciata di Joao Pedro; la conclusione sull’acrobazia però finisce di poco alto sulla traversa. Al 5’ sono ancora i sardi, il miglior attacco della Serie B, che si rendono pericolosi: Murru serve l’inserimento di Munari che, con il destro, calcia a colpo sicuro in porta; Manfredini, allungandosi, riesce a deviare il pallone in angolo e salva i suoi. Al 16’ Farias, lanciato nella metà campo avversaria, non sfrutta l’occasione e, facendosi chiudere dal difensore, non trova lo spazio per andare in porta o servire i compagni; ennesima occasione sprecata. Al 28’ i giocatori del Modena si lamentano perché sugli sviluppi di un corner Bertoncini e Luppi rimangono a terra in area; Abisso lascia giocare. Al 33’ è Storari a salvare i suoi sul tiro in diagonale di Luppi: la palla, deviata, finisce in angolo. Al 39’ Stanco salta con il braccio troppo largo e colpisce il volto di Balzano; il difensore perde sangue ed è costretto a riprendere la gara con un vistoso turbante in testa. Per il numero 31 è solo giallo. Per tutto il primo tempo la tifoseria del Modena, in protesta con la squadra e la società, decide di non riempire le gradinate.

La ripresa procede sui binari del primo tempo, con le linee di mediane delle due formazioni che battagliano senza risparmiarsi. Nei primi 20 minuti della ripresa Abisso è costretto a estrarre ben 5 gialli e un rosso, per Giorico, che si becca due ammonizioni in meno di 10 minuti e lascia i compagni, per mezz’ora, in inferiorità numerica. Al 62’ capita la migliore occasione per i padroni di casa: Gozzi mette il pallone dalla destra e Stanco colpisce di testa; la conclusione è indirizzata accanto al palo ma Storari, con una super parata, mette in angolo. Al 75’ è Sau, dalla parte opposta, a divorarsi la rete del possibile vantaggio: l’attaccante, di testa davanti a Manfredini, mette la palla a lato del palo, facendo disperare così i suoi tifosi. Passano solo 2 minuti e la dura legge del gol colpisce: Rubin scappa sulla sinistra e serve in area Belingheri che, da due passi, trasforma l’assist in gol; 5’ gol per la punta. Al 84’ è ancora Sau a mangiarsi la rete del possibile pareggio: l’attaccante, in area, spara in alto il passaggio del compagno. Nei minuti finale succede l’incredibile: al 93’ Giannetti entra in area dalla destra e serve Farias in area: il brasiliano, con il destro, gonfia la rete e trova il suo 13’ centro in Serie B. Al 94’ è Farias a fornire l’assist per Sau che, finalmente, non sbaglia la mira e batte Manfredini, regalando i tre punti ai compagni. Nella prossima giornata il Modena andrà a Vercelli mentre il Cagliari ospiterà lo Spezia.