Serie B: le pagelle di Reggina-Triestina

2011-03-13 08:07:14
Pubblicato il 13 marzo 2011 alle 08:07:14
Categoria: Pagelle Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Reggina-Triestina, terminata 1-1

REGGINA
Puggioni 6 Fa il possibile sulla topica di Adejo in occasione del vantaggio della Triestina. Poi fa lo spettatore non pagante.
Adejo 5.5 Regala un'occasione d'oro capitalizzata dalla Triestina. Poi si riprende alla grande, ma non basta. Senza quell'errore, la partita sarebbe stata diversa.
Acerbi 7 La solita personalità in difesa, ma anche la gemma su punizione per il pareggio. Indispensabile.
Colombo 6 Un treno in transito nei primi 45', le ruote a terra nel secondo tempo. Alti e bassi come il resto della squadra.
Cosenza 6 Non sempre pulito, fa dell'efficacia la sua parola d'ordine.
Castiglia 5.5 Non riesce mai ad entrare in partita. Barilla sarebbe pronto già dopo l'intervallo, ma Atzori continua a dargli fiducia. Anche se è costretto a ricredersi già al 57'. Un giro a vuoto.
Barilla' s.v. Entra in campo e si fa subito male: la sua partita dura cinque minuti. Mister sfortuna.
Tedesco s.v. Colpito duro subito, è costretto a lasciare il campo prima del quarto d'ora.
Viola 6 Gioca a fasi alterne. Dopo un primo tempo di alto livello, una ripresa con le idee offuscate.
De Rose 5.5 Generoso ma confusionario. Recupera qualche buon pallone, ma ne perde molti altri.
Rizzo 6 Fa salire la squadra come può. Ha la sfortuna di entrare nel momento più brutto della partita.
Rizzato 6.5 Finché la squadra gira, lui è protagonista con una serie infinita di sgroppate sulla sua fascia di competenza. Motorino.
Viola 6 Cottafava gli toglie dai piedi un grande pallone, ma poi gli regala un cioccolatino. Che il folletto calabrese mette fuori di un centimetro. Dopo una partita di sacrificio.
Bonazzoli 6 Sembra invisibile, ma si sveglia nel momento più caldo della gara. Sfiora il palo all'89' e quel pallone uscito di pochissimo strozza l'urlo del Granillo.
Allenatore Atzori 6 Costretto a due cambi forzati, pensa soltanto a limitare i danni. Restano, però, i due punti persi.

TRIESTINA
Colombo 6.5 Una buona uscita su Bonazzoli all'ultimo respiro. Per il resto, come il collega Puggioni, assiste alla partita da una posizione privilegiata. Fulminato dal gol del pari di Acerbi.
D'Ambrosio 6.5 Sulla destra vola come un pendolino. I suoi cross mettono i brividi agli amaranto.
Malago' 6.5 Riesce ad annullare Bonazzoli e gli costruisce una gabbia attorno. Non è poco.
Cottafava 6.5 Tre recuperi preziosissimi e una palla regalata ad Alessio Viola. Se si esclude l'ultima svista, gioca alla grande.
Longhi s.v. Una decina di minuti in campo per far tirare il fiato a Filkor.
Gissi 6.5 La sua regia è di qualità. Tratta con cautela il pallone e ha buoni numeri.
Agomeri Antonelli 6.5 Tutti le preoccupazioni per Puggioni portano la sua firma. Da un suo cross velenoso parte il vantaggio della Triestina. Pericolo pubblico.
Miramontes 6 Qualche buona giocata e poco altro. Non riesce mai a brillare.
Dettori 5.5 C'è ma non si vede. Una partita in chiaroscuro con molti bassi e pochissimi alti.
Bariti s.v. Anche lui sul terreno di gioco per perdere un po' di tempo. Solo cinque minuti di partita.
Filkor 6 L'impegno non manca, per carità. Ma non fa la differenza. Imbastisce la manovra come può e spacca legna.
Marchi 6.5 Mette dentro da un metro e fa il suo dovere. Pippo Inzaghi per un giorno.
Taddei 6 Entra quando la partita ha poco da dire per la sua Triestina. Fa il minimo indispensabile.
Godeas 6 Una marea di falli fatti e subiti. Sempre nel vivo dell'azione, però la mira lascia a desiderare.
Allenatore Salvioni 6.5 Uscire dal Granillo con un punto non è mai semplice. La sua squadra spreca l'occasione per come si era messa la partita. Ma resta una mezza impresa.