Serie B, la presentazione di Palermo-Venezia

2018-10-25 17:35:00
Serie B, la presentazione di Palermo-Venezia
Pubblicato il 25 ottobre 2018 alle 17:35:00
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport

Il Palermo, dopo aver espugnato lo stadio Via del Mare di Lecce , ospita venerdì sera il Venezia per l’anticipo della nona giornata di B. I siciliani risaliti in classifica al secondo posto dietro al Pescara, provano a centrare il terzo successo di fila. Quella contro i veneti è il primo di un trittico (martedì col Carpi e sabato prossimo col Cosenza) importante per i rosanero che intendono lottare per la promozione diretta in A. 

La sfida col Venezia è particolarmente sentita dal patron dei siciliani. Il vulcanico presidente , che da tempo inganna i tifosi con la presunta cessione del club (di queste ultime ore l’ennesima fumata nera nella trattativa con i Follieri), è stato per tantissimi anni alla guida della squadra lagunare. Nel 2002 quando acquistò il Palermo effettuò un vero e proprio travaso trasferendo ben dodici giocatori dal Venezia al Palermo. Il Venezia , ora affidato a Walter Zenga (ex di turno) subentrato a Stefano Vecchi, arriva dal buon pareggio dell’ultima di campionato contro il Verona. I lagunari sono in zona retrocessione con cinque punti e in questa trasferta intendono conquistare il primo punto esterno stagionale (tre sconfitte su tre fuori casa).

I precedenti. Le due squadre si sono affrontate in B quaranta volte. Il Palermo ha vinto quindici volte contro le tredici del Venezia. Dodici invece i pareggi. Al Barbera i siciliani hanno perso solo tre volte, l’ultima nella stagione 2002/2003. Nella scorsa stagione le due squadre si sono affrontate anche nel secondo turno dei play off: il Palermo eliminò il Venezia grazie all’1-0 al Barbera e al miglior piazzamento nella stagione regolare.

Gli ex. Pochi prima del 2002, molti quelli dopo. Il primo fu Pippo Maniero che proprio in quell’anno giocò in Sicilia per una stagione (13 gol). Il più recente è Andelkovic, centrale difensivo del Venezia, che ha giocato per diversi anni a Palermo. Ma l’ex per eccellenza è sicuramente Beppe Iachini che ha giocato e allenato sia Venezia che Palermo. Con lui il Palermo centrò la promozione in A nella stagione 2013/2014. Era l’anno in cui allenava Belotti, Vazquez e Dybala.

Consigli per il betting. Il Palermo arriva da due vittorie di fila. Non centra tre vittorie consecutive dal maggio 2014. Il Venezia è l’unica squadra di B a non aver ancora fatto nemmeno un punto lontano da casa. Gli ospiti non hanno segnato nelle ultime tre gare al Barbera. Suggeriamo 1X+Gol a quota 2,20.

Probabili formazioni. Stellone ha il solito dubbio: difesa a tre o a quattro. Contro un Venezia che probabilmente giocherà col 4-3-3 opterà per i tre centrali (Struna,Bellusci e Rajkovic). In mezzo al campo Jajalo e Muraski con Alesaami (o Mazzotta) e Rispoli ai lati. Falletti sarà il probabile trequartista con Nestorovski che avrà come partner uno tra Trajkoski e Puscas. Walter Zenga deve fare a meno di Andelkovic (squalificato). Sulla fascia destra Zampano e Buscagin si contendono una maglia, così come a centrocampo l’ex portiere nerazzurro è indeciso se affidare una casacca a Suciu o Segre. In avanti Citro, Litteri e Gejo si contendono due maglie.

Dopo le intense piogge di questo inizio di settimana, per venerdì è previsto il ritorno al bel tempo e con gradevoli temperature (previsti 20°), insomma ci saranno le condizioni ideali per assistere ad una gara che può regalare tante emozioni, di certo quelle che vivrà il presidente Zamparini saranno amplificate dai ricordi del passato.

Articolo redatto da Giuseppe Cinà

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it