Serie B - Il Ponte su Palermo

2018-11-19 15:11:36
Serie B - Il Ponte su Palermo
Pubblicato il 19 novembre 2018 alle 15:11:36
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport

E così finalmente la Sicilia tra mercoledì e giovedì potrebbe avere il suo Ponte, ma non quello che dovrebbe unire l'isola all'Italia, ma bensì quello che garantirebbe al Palermo di archiviare l'era Zamparini e dar vita ad una nuova gestione meno turbolenta rispetto agli ultimi anni, in cui la Guardia di Finanza ha visitato spesso la sede di Viale del Fante a Palermo.

L'imprenditore italo-svizzero Antonio Ponte si appresta a diventare il nuovo presidente del Palermo che, grazie all'intervento di Maurizio Belli advisor della Financial Innovations, immetterà nelle casse della società rosanero più di trenta milioni di euro. Belli, amministratore e socio fondatore di questa "misteriosa" società che opera da oltre un ventennio nel mondo finanziario, garantirebbe il rientro di 22,8 milioni di euro dal credito Alyssa e provvederebbe con altri 10 milioni di euro a rafforzare la rosa col mercato di gennaio.

L'atto notarile che sancisce il passaggio della proprietà era previsto in un primo tempo per venerdì scorso, ma l'operazione è stata spostata di qualche giorno. I rappresentanti del fondo dovrebbero raggiungere mercoledì prossimo gli uffici di Milano del patron friulano per l'atto conclusivo. Dopo questo primo step, l'obiettivo sarà puntato sul nuovo Consiglio d'amministrazione di cui sicuramente non farà più parte Daniela De Angeli destinata ad uscire , mentre Zamparini potrebbe far forza per far rientrare in consiglio Guglielmo Miccichè e Giovanni Giammarva che garantiranno la "palermitanità" della società. Quasi certo l'incarico di Antonio Ponte che diventerebbe il nuovo Presidente.

Ma chi è Antonio Ponte? E' un imprenditore di origini napoletane che giovanissimo è volato in Svizzera per fare fortuna. Entra a far parte del mondo del calcio facendo il procuratore di suo fratello che ha fatto fortuna nel Grassopher e che ha vestito anche la maglia della nazionale. Ultimamente si è interessato al nostro campionato. Agli inizi degli anni 2000 è stato azionista del Siena, poi della Carrarese e infine nel 2014 ha acquistato quel che rimaneva del Siena facendo nascere la Robur Siena. Dopo aver riportato la squadra in Lega Pro ha ceduto la società senese nel 2016 ad Anna Durio prima donna presidente. Ora il sessantasettenne imprenditore col Palermo vuole ampliare le proprie ambizioni rilevando una squadra che punta al ritorno in A.

I tifosi rosanero si augurano che il Ponte su Palermo si costruisca più velocemente di quello che utopisticamente si prova a realizzare da anni tra Sicilia e Calabria.

articolo redatto da Giuseppe Cinà

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it