Serie B - Il Palermo torna in campo

2019-01-09 21:41:03
Pubblicato il 9 gennaio 2019 alle 21:41:03
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport

Dopo dieci giorni di sosta il Palermo si è ritrovato oggi al “Tenente Onorato “ di Boccadifalco per la ripresa degli allenamenti in vista dell’impegno con la Salernitana in programma venerdì 18.

Stellone ha fatto svolgere lavoro atletico, esercitazioni tattiche e una partitella a campo ridotto. Buone notizie arrivano dall’infermeria: Nestorovski, Rajkovic e Mazzotta dovrebbero essere recuperati per la gara con la Salernitana. Chochev invece ha svolto un lavoro differenziato a causa di una sindrome influenzale.

Sul fronte societario oggi c’è stato un vertice in sede tra Facile (amministratore delegato), Richardson (presidente del CDA) e Holdsworth (advisor). Assente il consigliere John Treacy. Al termine della riunione Facile ha riferito che il passaggio della proprietà sarà annunciato solo in sede di presentazione di bilancio e non attraverso una comunicazione al Registro Imprese. Ha anche lasciato intendere che a giorni (probabilmente domani) potrebbe esserci una conferenza stampa nella quale saranno fornite maggiori informazioni (probabile la notizia dell’aumento di capitale). Intanto nei giorni scorsi l’ex amministratore delegato dell’Enna Calcio Fabio Montesano è stato nominato dal CDA nuovo sindaco del collegio sindacale.

Per quanto riguarda il mercato Rino Foschi ha dichiarato di non voler sconvolgere un gruppo che agli ordini di Stellone sta veleggiando verso la promozione. Il DS rosanero cercherà di piazzare quei giocatori che finora hanno giocato poco. E quindi: Ingegneri ex Pordenone potrebbe tornare in Friuli con Trapani e Imolese pronte a inserirsi (anche se la società farà di tutto per trovargli una sistemazione in B) e Accardi potrebbe trovare posto in una delle tre squadre interessate (Padova, Foggia o Cosenza). E' invece diversa la situazione per i due esterni in scadenza di contratto, ossia Rispoli e Alesaami. Se per l’ex capitano rosanero si sono fatti avanti Bologna e Parma, per il norvegese al momento non sono arrivate offerte interessanti. Pertanto è probabile che quest’ultimo resti fino a giugno quando sarà svincolato. Intanto Mato Jajalo si avvia a diventare una vera e propria bandiera rosanero. Gli è stato proposto il prolungamento del contratto (ulteriori due anni) e un posto nella dirigenza a fine carriera. In attesa della decisione del bosniaco intanto la società ha fatto un sondaggio per il giovane centrocampista Matteo Ricci in forza al momento allo Spezia. Purtroppo su di lui ci sono gli occhi di almeno tre società di A (Atalanta, Sampdoria e Sassuolo) e quindi la strada da fare per arrivare al ventiquattrenne centrocampista romano non sarà in discesa.

Domani intanto la squadra torna in campo per un’altra seduta di allenamento.

articolo redatto da Giuseppe Cinà