Serie B: Grosseto travolge Padova e lo sorpassa

2011-03-01 23:16:48
Pubblicato il 1 marzo 2011 alle 23:16:48
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Il Grosseto si aggiudica per 3-1 la sfida di metà classifica contro il Padova, sorpassato in graduatoria proprio dai toscani. I padroni di casa passano in vantaggio in avvio, si fanno raggiungere ma con una ripresa attenta e cinica conducono in porto la vittoria senza soffrire troppo contro una compagine veneta ancora a secco di vittorie in trasferta.

La squadra di Serena passa alla prima occasione: cross di Turati e Sforzini, colpevolmente lasciato solo a due passi dalla porta, batte Cano di testa. E al 5' è 1-0 per il Grosseto. Il Padova prova la reazione: al 12' Renzetti da fuori area costringe Narciso alla respinta in tuffo. La manovra dei veneti è farraginosa, la squadra di Calori si affida spesso alle conclusioni da lontano: al 15' ci prova anche Ronaldo, ma anche stavolta Narciso è pronto alla parata, così come su Vantaggiato al 25'. Al 28' il pareggio patavino: Vantaggiato, pescato in area da Cuffa, calcia su Narciso in uscita ma è lesto a riprendere il pallone sulla respinta e a segnare l'1-1, nonostante il disperato tentativo di respinta sulla linea di Mora. Il gol del pari rianima il Padova che chiude in crescendo la prima frazione. Al 37' i veneti sfiorano il vantaggio con Cuffa, ma Narciso è pronto a mettere in corner il colpo di testa del centrocampista argentino.

La ripresa, giocata sotto un violento acquazzone, offre poche emozioni e quasi tutte del Grosseto: al 49' Mora riporta in vantaggio i padroni di casa con un gran tiro su calcio piazzato. Come nei primi 45', il Padova impiega troppo tempo per riprendersi, e il Grosseto ne approfitta per proteggere il prezioso vantaggio. Solo all'82' Narciso è chiamato in causa per respingere una punizione-cross di Vantaggiato. L'occasione più ghiotta capita però a Cuffa all'89', ma è decisivo l'anticipo di Rincon a un passo dalla porta. Il Grosseto chiude i conti al primo minuto di recupero: colossale ingenuità di Cesar che si fa rubare il pallone da Papa Waigo in area: il senegalese, che forse s'aiuta con un fallo, s'impossessa della sfera e batte Cano in uscita.