Serie B, Entella-Ascoli 4-0: i liguri calano il poker

2016-01-18 22:51:21
Pubblicato il 18 gennaio 2016 alle 22:51:21
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Nel posticipo della 22esima giornata di Serie B l’Entella si impone per 4-0 in casa contro l’Ascoli. Succede tutto nel giro di 10 minuti, con Masucci che apre le marcature al 28’ e Iacoponi che segna il 4-0 al 39’. Nel mezzo la doppietta di Caputo che raggiunge la doppia cifra nella classifica marcatori.

Nonostante il risultato finale, l’Ascoli ha un buon approccio alla gara e la prima occasione del match è di Cacia, che al 6’ impegna Iacobucci con un destro insidioso. Al 25’ l’Entella rischia ancora sulla botta da fuori di Chinaglia ma da quel momento si spegne la luce per i marchigiani. Masucci sblocca il risultato controllando di petto in area e incrociando col destro sul cross di Sestu. Il raddoppio lo firma al 31’ Caputo, guadagnandosi e trasformando un calcio di rigore. Svedkauskas, dopo aver causato il penalty, al 34’ è protagonista di un malinteso con Cinaglia ed è ancora Caputo ad approfittarne anticipando il portiere in uscita e insaccando a porta vuota. L’Ascoli scompare letteralmente dal campo e allora al 39’ l’Entella cala il poker con Iacoponi, che su corner anticipa tutti girando col sinistro sul secondo palo.

Il secondo tempo del Comunale è una pura formalità e si sono persi poco o nulla i tifosi arrivati da Ascoli, che nell’intervallo decidono di lasciare lo stadio. Al 68’ Cacia avrebbe la possibilità di rendere meno amara la serata dei suoi ma dopo aver conquistato un rigore lo calcia sulla traversa. Tra i liguri il più attivo è il neo entrato Cutolo, che si segnala per qualche conclusione dalla distanza, mentre tra gli ospiti l’ultimo ad arrendersi è Petagna, che ci prova su punizione sul finale ma senza fortuna. L’Entella sale a 31 punti e raggiunge all’ottavo posto il Cesena, prossimo avversario al Manuzzi. L’Ascoli resta nelle zone calde a quota 23 e sabato cercherà una vittoria fondamentale in chiave salvezza nella sfida interna col Lanciano.