Serie B: Cesena-Vicenza 1-1, gol e highlights. Video

2016-04-10 08:01:00
Pubblicato il 10 aprile 2016 alle 08:01:00
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Al Manuzzi, per la 35esima giornata di Serie B, Cesena e Vicenza si dividono equamente la posta: 1-1 il risultato finale. La sblocca Ebagua al 35', dopo una splendida combinazione tutta di prima con Galano; il pareggio bianconero arriva al 52' con Rosseti, su assist del neo-entrato Ciano. Finale tutto di marca biancorossa, con due legni colpiti rispettivamente da Galano e Sampirisi. Finisce 1-1, un punto a testa che serve a muovere la classifica.

Il Vicenza inizia la partita con un buon piglio, ma le prime occasioni sono tutte di marca bianconera, con Ragusa croce e delizia della formazione romagnola. Al minuto 12 l’ex-Vicenza spreca una clamorosa chance: tutto solo davanti a Benussi si fa ipnotizzare e calcia centralmente. Al 19' grande progressione di Kessie, che serve il solito Ragusa in profondità: il numero 11 prova la conclusione di prima, sparando alto. Poco dopo la mezz’ora, grande azione sull’asse Ebagua-Galano: scambio di prima tra i due, con il “Robben di Bari” che la mette bassa per il tap-in dell’ex-Como. Settimo gol stagionale per lui e Vicenza che chiude il primo tempo avanti di una rete al Manuzzi.

Ad inizio secondo tempo Drago modifica l’assetto offensivo dei suoi: dentro Ciano per Garritano, con Ragusa dirottato a sinistra. Proprio il neo entrato, al minuto 52’, serve l’assist decisivo a Rosseti, che incrocia con il destro, batte Benussi e sigla il gol del pari. La partita si accende. al 64’ contropiede pericolosissimo del Vicenza, Giacomelli serve Vita che calcia di prima con il sinistro: palla debole e centrale, bloccata da Gomis. Il finale è un monologo biancorosso. Al 87’ Galano scarica un bolide mancino dai 30 metri, con palla che si stampa sul palo alla destra di Gomis. Nel recupero, altro legno, questa volta di Sampirisi, che scheggia la traversa con un bel destro di prima intenzione. Finisce 1-1, un punto che non cambia i destini delle due squadre, che dovranno lottare ancora per i propri obiettivi. Cesena che sale così a quota 55 e che nel prossimo turno affronterà il Pescara all’Adriatico: il Vicenza si porta a quota 38 in vista del match casalingo con la la Ternana.