Serie B, Cesena-Spezia 5-1: show bianconero al Manuzzi

2015-10-20 08:00:27
Serie B, Cesena-Spezia 5-1: show bianconero al Manuzzi
Pubblicato il 20 ottobre 2015 alle 08:00:27
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Cesena-Spezia: cronaca, pagelle e tabellino

Prova di forza del Cesena che nel posticipo dell’ottava giornata di B batte 5-1 lo Spezia al Manuzzi e aggancia il Cagliari al secondo posto, a -1 dal Crotone. Sono i liguri a passare in vantaggio al 9’ con Postigo ma la squadra di Drago ribalta il risultato con una doppietta di Garritano (45’ e 50’). Lo Spezia resta in dieci (espulso Postigo) e il Cesena dilaga: Sensi (61’) e Djuric (74’) segnano su rigore, Koné completa la festa all’86’.

Bjelica manda in campo il suo Spezia con il 4-3-3: in difesa davanti a Chichizola confermati Milos e Migliore sugli esterni e Postigo-Terzi in mezzo. A centrocampo la novità è Josip Misic, classe '94 all'esordio in Serie B. In mezzo anche Juande e Brezovec. Davanti spazio a Kvrzic e Situm a supporto di Calaiò. Mister Drago schiera il suo Cesena con il 4-2-3-1: Garritano, Koné e Ragusa alle spalle di Djuric. Nello Spezia Bjelica manda in campo il tridente composto da Kvzic, Calaiò e Situm. Passano appena 9 minuti e gli ospiti sono già in vantaggio con Postigo che anticipa Caldara e mette dentro di testa l'angolo calciato da Brezovec. Due giri di orologio più tardi Capelli sfiora il pari sempre di testa da azione di corner ma la palla colpisce soltanto il palo esterno. Chichizola diventa poi protagonista con due ottimi interventi: prima in uscita su Koné e poi su un colpo di testa a botta sicura di Djuric che da due passi non angola la sfera. Il pari è però nell'aria e arriva nel primo minuto di recupero: su lancio dalle retrovie di Renzetti, Garritano raccoglie in area il pallone sfruttando la dormita della retroguardia spezzina e mette dentro sul secondo palo. Le squadre vanno così negli spogliatoi sull'1-1.

A cinque minuti dal rientro in campo il Cesena trova la rete del 2-1: ancora una volta su cross di Renzetti dalla sinistra Garritano anticipa Migliore e mette dentro col destro. Lo Spezia si getta in avanti alla ricerca del pari lasciando ampi spazi per il contropiede degli uomini di Drago. Al 60' Ragusa viene lanciato a tu per tu con Chichizola ma pochi centimetri prima di entrare in area viene steso da Postigo: per Nasca non ci sono dubbi, rigore generoso ed espulsione giusta ai danni dell'autore del vantaggio. Sul dischetto va Sensi che non sbaglia spiazzando Chichizola per il 3-1 Cesena. La squadra di Drago continua ad attaccare e al 74' l'arbitro Nasca concede il secondo penalty per un fallo di Situm su Garritano: questa volta dagli undici metri va Djuric che non sbaglia. Ma non è finita qui: all'86' i romagnoli continuano a spingere e arriva la quinta rete che porta la firma di Koné bravo a mettere dentro la respinta corta di Chichizola sul tentativo di Ciano. In pieno recupero Ciano colpisce in pieno la traversa ma è l'ultima emozione del match: i romagnoli trionfano agganciando il Cagliari al secondo posto a quota 16 mentre i liguri restano a 14. Nel prossimo turno di campionato il Cesena farà visita alla Salernitana mentre lo Spezia attenderà l'Avellino.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it