Serie B, Cagliari-Spezia 1-2: liguri corsari in Sardegna

2016-04-02 17:15:52
Pubblicato il 2 aprile 2016 alle 17:15:52
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Finisce 1-2 il match tra Cagliari e Spezia, di scena al Sant’Elia e valido per la 34a giornata di campionato. Apre le marcature Calaiò al 69’, raddoppia Piccolo al 85’ e Giannetti accorcia al 90’. I sardi non riescono ad effettuare il sorpasso sul Crotone, che adesso è in testa alla classifica con +2 punti. Lo Spezia fa un gran balzo in avanti, ritrovandosi al 3° posto, a +1 da Novara, Cesena, Bari e Trapani.

Poche emozioni nei primi minuti, con le due formazioni che si studiano senza però riuscire a trovare grandi spazi. I padroni di casa però, avendo più possesso palla, riescono a chiudere i liguri nella propria metà campo. Al 4’ Joao Pedro cerca la porta con una conclusione dalla lunga distanza: palla sul fondo. Al 9’ Farias scalda le mani a Chichizola con un tiro senza pretese dal limite. Al 15’ Farias, su un bello schema da punizione, cerca la porta con una girata al volo di prima ma il pallone esce alto. A quel punto i ritmi blandi blandi e i tanti falli a centrocampo rallentano ancora di più il gioco. Al 32’ il Cagliari si fa rivedere dalla parti di Chichizola: Ceppitelli, sugli sviluppi di un corner, colpisce il pallone di prima intenzione ma il suo tiro, potente, è poco preciso ed esce alto. Nell’azione successiva Farias, sull’assist di Joao Pedro, arriva sul fondo e mette la palla in area ma i compagni di reparto non riescono a sfruttare il cross teso. Risultato giusto.

La ripresa procede sui binari della prima frazione di gioco: il Cagliari detta i tempi di gioco, controllando il pallone, e chiude lo Spezia nella sua metà campo. Al 49’ Sciaudone, con una sorta di tiro-cross, sfiora il palo con una palla lenta. Al 51’ il Cagliari va vicino alla rete con una doppia occasione prima con Farias e poi con Joao Pedro ma la difesa spezzina si immola e riesce a respingere entrambe le conclusioni. Al 58’ è il solito Farias che gonfia la rete sul passaggio di Sau ma Pairetto ferma il gioco per la posizione di fuorigioco del numero 25. Al 62’ Di Gennaro sfiora il vantaggio: il suo tiro, sporcato da Chichizola, scheggia il palo e finisce in calcio d’angolo. Al 69’ però arriva la svolta della gara: Migliore sfonda dalla sinistra e calcia potente; Storari respinge corto e centrale e Calaiò, da due passi, gonfia la rete segnando la sua 8a rete in campionato. Allora Restelli mette in campo altre due punte, giocandosi il tutto per tutto. Al 81’ Farias ribadisce in porta il tiro di Sau respinto dal portiere ma il gol viene annullato per la solita posizione di fuorigioco del numero 25. Passano appena 4 minuti e Piccolo raddoppia per lo Spezia: la punta, in contropiede, supera Murru in area e batte Storari con il sinistro. A quel punto il Cagliari si riversa nella metà campo avversaria e grazie al colpo di testa di Giannetti, sul cross di Balzano, accorcia le distanze. Nonostante gli attacchi finali, il risultato non cambia.

Nella prossima giornata il Cagliari andrà ad Ascoli mentre lo Spezia ospiterà il Novara.