Serie B: Brescia-Livorno 1-3, gol e highlights. Video

2016-01-31 08:01:10
Pubblicato il 31 gennaio 2016 alle 08:01:10
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Al Rigamonti, nella 24a giornata di Serie B, il Livorno supera il Brescia per 3-1. Nel primo tempo Geijo al 25' risponde al gol di Vantaggiato al 21'. Nella ripresa gli ospiti si scatenano e vanno nuovamente in rete con Jelenic al 56' e Borghese al 60'. Nelle file lombarde espulsi Martinelli al 59' e Coly dopo il termine del match. Ritorno col botto per Christian Panucci, subentrato a Bortolo Mutti in settimana; per le 'Rondinelle' si tratta del primo ko stagionale nel proprio stadio.
 
Il Brescia, che deve fare a meno degli indisponibili Somma, Budel e Milanesi, si schiera con il 4-2-3-1 ed in avanti il tridente Kupisz-Geijo-Embalo a supporto del terminale Caracciolo. Nel Livorno invece sono indisponibili Ceccherini, Gonnelli, Morelli, Pasquato e Fedato. I toscani rispondono quindi con 4-3-3 e l'attacco formato dal tridente Baez-Vantaggiato-Vajushi. Primo tempo dal ritmo tambureggiante e senza un solo attimo di pausa. In particolare sono i padroni di casa ad apparire capaci di stringere d’assedio la compagine toscana, limita invece prevalentemente nel contenimento. Al 4’ clamorosa occasione per Geijo che da ottima posizione si vede respingere la battuta in angolo. Senza fortuna anche i successivi tentativi di Lancini, Kupisz e Camilleri. Il Livorno si vede in avanti solo dopo una ventina di minuti con una potente punizione di Vantaggiato respinta dalla barriera lombarda. E’ però il preludio al sorprendente vantaggio amaranto che arriva al 21’ grazie alla punta amaranto che sfrutta un errore di Coly e batte Minelli con un piatto destro in controbalzo. Nemmeno il tempo di gioire per gli ospiti che il Brescia al 25’ agguanta il pareggio con Geijo, abile nel deviare in rete un preciso cross dalla sinistra di Mazzitelli. Il match cala di intensità e l’ultima emozione prima del riposo, sul parziale di 1-1, la regala una gran botta dalla distanza di Schiavone con la palla che sibila a pochi centimetri dal palo.
 
Pioggia di emozioni e ritmo indiavolato anche nella ripresa. Il Brescia riparte in avanti ma nuovamente al primo squillo offensivo sono gli ospiti a riportarsi in vantaggio: al 56’ è Jelenic al 56' a perforare Minelli con un preciso diagonale mancino. Al 59’ Martinelli per una spallata su Vajushi è punito con un esagerato rosso diretto. Sugli sviluppi del calcio di punizione trova il gol anche Borghese che al 60' fulmina il portiere avversario con un colpo di testa ravvicinato. Al 70’ Vantaggiato spara dalla distanza ma Minelli respinge corto e sulla palla si avventa Vajushi che impegna l’estremo difensore biancoblu ad un ulteriore miracoloso intervento. Geijo prova ad accorciare all’82’ ma Pinsoglio è pronto a respingere con i piedi. Stessa sorte anche per Vajushi fermato da Minelli in uscita all’89’. Senza ulteriori sussulti (fatto salvo il rosso a Coly nel “terzo tempo”), arriva il triplice fischio arbitrale che fissa il risultato finale sul 3-1 in favore del Livorno. Torna alla vittoria che mancava dallo scorso 31 ottobre il Livorno, che sale ora a quota 27 in attesa di ricevere la Ternana. Secondo scivolone consecutivo invece per il Brescia, che resta a 38 punti in vista della prossima trasferta contro la Pro Vercelli.