Serie B: Avellino-Pro Vercelli 1-0, gol e highlights. Video

2015-12-08 18:00:25
Pubblicato il 8 dicembre 2015 alle 18:00:25
Categoria: Serie B
Autore: Redazione Datasport.it

Una perla di D'Angelo per scacciare la crisi. Nella 17esima giornata di Serie B l'Avellino batte 1-0 la Pro Vercelli grazie ad una bomba sotto l'incrocio del suo capitano, ritrovando così il successo dopo tre ko consecutivi. Ritmo gradevole al Partenio ma poche occasioni: i padroni di casa colpiscono una traversa con l'ispirato Tavano ma la difesa piemontese sembra reggere bene. Poi, al 56', l'acuto dei Lupi che balzano fuori dalla zona playout e condannano Foscarini al secondo stop di fila.

Tesser si affida ancora ad Insigne dietro al tandem Mokulu-Tavano, mentre tra i Leoni turno di riposo per Di Roberto e Castiglia. E' l'Avellino a partire meglio con un tiro alto di Arini, un colpo di testa centrale di Tavano e una spizzata di Jiday sulla quale D'Angelo non arriva per un soffio. Dall'altra parte si segnala solo un colpo di testa di Coly che finisce di poco alto. Al minuto 19 l'occasione più ghiotta della prima frazione: imbucata per Tavano che di destro incrocia ma Pigliacelli devia sulla traversa. La Pro Vercelli non si spaventa e al 28' va vicina al vantaggio con un piattone di Gatto che fa la barba al palo. Prima della fine della frazione c'è ancora tempo per un contropiede gestito male da Insigne: all'intervallo è dunque 0-0.

Il copione nella ripresa è più o meno simile: l'Avellino che attacca e fa la partita, la Pro Vercelli che si difende e spera di ripartire trovando gli avversari scoperti. L'avvio degli irpini è a tutto gas: Coly salva sulla linea al 55' e un minuto più tardi capitan D'Angelo trova l'acuto che sblocca il match, un bolide di destro in controbalzo che si infila sotto l'incrocio dei pali. La reazione degli ospiti è immediata con un colpo di testa di Gatto che tutto solo a centro area non riesce ad indirizzare bene la sfera. Col passare dei minuti, però, le forze della truppa di Foscarini diminuiscono e i padroni di casa gestiscono il possesso grazie al neoentrato Castaldo, che innesca pure Tavano sul finale ma l'ex Empoli non riesce a concludere per il raddoppio.

Al triplice fischio fa dunque festa l'Avellino che nel prossimo turno sarà ancora al Partenio contro il Lanciano, mentre la Pro Vercelli ospiterà il Cesena in cerca di riscatto.