Serie A: Verona-Genoa 1-1, gol e highlights. Video

2016-01-25 00:01:58
Pubblicato il 25 gennaio 2016 alle 00:01:58
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

E’ un 1-1 ricco di emozioni al Bentegodi: il Genoa va sull'1-0 con un'autorete di Coppola al 19', provocata da una punizione di Suso, ma il Verona pareggia con Pazzini al 40'. La ripresa è una girandola di occasioni, soprattutto dei padroni di casa, che fanno un figurone ma devono ancora una volta rinviare l'appuntamento con il primo successo. La squadra di Gasperini fa bene finché è in vantaggio, poi rischia parecchio nel secondo tempo. Incoraggiante il debutto di Cerci con la maglia rossoblù nell’ultima mezz’ora.

La prima azione pericolosa è del Genoa: al 5' traversone di Ansaldi e spettacolare rovesciata di Pavoletti, col pallone che termina alto. Il Verona attacca ma apre spazi al contropiede genoano, che peraltro difetta di precisione nel concludere. La gara si sblocca al minuto 19: punizione un metro fuori dalla lunetta per i rossoblù, la parabola di Suso colpisce il palo e - aiutata dalla schiena di Coppola - entra in porta per l'1-0 del Genoa. La reazione degli uomini di Delneri è immediata: un minuto dopo Wszolek serve sottoporta Ionita che spara alto da ottima posizione. Il Genoa cerca il raddoppio da fuori area: al 32’ conclusione alta di Perotti. Due minuti più tardi Suso sfiora la traversa dal limite. Al 37’ Pazzini ci prova di testa, senza impegnare più di tanto Perin. Il Verona trova comunque il pari tre minuti dopo: difesa di Gasperini distratta, l’indisturbato Ionita serve Pazzini in mezzo all'area che, da due passi, firma l’1-1.

Padroni di casa più determinati nel secondo tempo, Sala impegna Perin al 46’. Al 57’ ci prova Pazzini in diagonale ma l’estremo difensore genoano blocca anche questo tentativo. Minuto 60: mischia in area rossoblù, Juanito Gomez calcia da due passi ma anche stavolta Perin dice di no. La difesa ligure sbanda, al 64’ Wszolek, lanciato da Siligardi, evita il portiere ma calcia sul fondo. Il Verona insiste, al 75’ velenoso diagonale dal limite di Juanito Gomez che Perin respinge in tuffo. Finale di gara più equilibrato, gli scaligeri accusano la fatica e il Genoa torna a farsi vedere dalle parti di Coppola: Pavoletti ci prova di testa al 79’ e all’82’, ma nel primo caso Coppola blocca, mentre il secondo tentativo è sul fondo. Al 90’ Cerci mette in mezzo, la palla arriva a Rincon il cui tiro è deviato sul fondo da un difensore. Recupero con il Verona all’assalto: al 93’ Ionita calcia alto da limite, un minuto dopo l’ultima opportunità ma Perin respinge con i pugni la conclusione da fuori area di Siligardi. Prossimo turno a Torino contro i granata per i gialloblù, mentre i grifoni ospiteranno la Fiorentina.