Serie A: Udinese-Siena, le pagelle

2013-01-27 18:00:23
Pubblicato il 27 gennaio 2013 alle 18:00:23
Categoria: Pagelle Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Udinese-Siena: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Udinese-Siena, terminata 1-0

UDINESE


Padelli 8 Si supera in maniera egregia in tutte le numerose occasioni create dagli attaccanti toscani e mantiene inviolata la propria porta. Imbattibile.
Basta 6 Meno propulsivo del solito nella prima frazione lungo la fascia destra. Soffre anche in fase difensiva sotto la buona pressione di Rubin. Nella ripresa si trasforma e gioca come sa. Diesel.
Pasquale 6.5 Decisione e tanto movimento al servizio della squadra. Generoso.
Danilo 6.5 Lucido ed arcigno non concede praticamente nulla agli attaccanti senesi. Muro umano.
Domizzi 6.5 Grinta e determinazione da vendere in fase di copertura. Un ostacolo troppo duro da superare per le timide punte avversarie.
Heurtaux 6.5 Concentrato, tiene bene la posizione e difende con il coltello affilato tra i denti.
Lazzari 7 Gran lavoro sia in fase d'interdizione che in quella offensiva dove si mette spesso in mostra con giocate di valore e qualche conclusione all'arsenico.
Pinzi 6.5 Si sacrifica in mezzo al campo lottando con buona grinta e temperamento.
Allan 7 Ottimo lavoro nelle chiusure ed innumerevoli i palloni recuperati in mezzo al campo. Gara da incorniciare per voglia e spirito di sacrificio.
Pereyra 6 In campo dal 73' al posto di Muriel. Si limita nel difendere il vantaggio con giusto carattere ed impegno.
Di Natale 6.5 Meno micidiale del solito ma sempre decisivo. Suo l'assist per il gol di Muriel che vale la vittoria ai friulani. All'87' esce in favore di Ranegie.
Muriel 7.5 Danza come una farfalla quando si libera dei difensori avversari, e punge come un'ape quando insacca il suo decisivo gol che regala la preziosa vittoria all'Udinese. Al 73' esce in favore di Pereyra e raccoglie l'ovazione dei tifosi friulani.
Ranegie s.v. In campo solo dall'87' al posto di Di Natale. Non giudicabile.

All. Guidolin 7 Una gara quasi esclusivamente di rimessa che basta comunque ai suoi per ottenere il massimo con il minimo sforzo.

SIENA

Pegolo 6.5 Attento e concentrato tra i pali, non può nulla al 36' sul secco rasoterra di Muriel che porta l'Udinese in vantaggio per 1-0.
Felipe 5.5 A corrente alternata. Qualche chiusura di pregio e qualche indecisione quà e là.
Neto 5.5 Ci mette impegno ma soffre spesso la grande brillantezza di Muriel che lo costringe all'intervento falloso pur di fermarlo.
Angelo 6 Poco brillante nel primo tempo, si riscatta invece a pieno nella ripresa dove riesce a dare grande supporto alla manovra offensiva senese.
Contini 6 Deciso, riesce a tenere in piedi la retroguardia toscana nonostante le veloci ripartenze degli attaccanti avversari.
Rubin 6.5 Macina decine di chilometri, su e giù, lungo la corsia esterna sinistra. Pendolino.
Rosina 4 Nel primo tempo si divora un paio di ghiotte occasioni per portare in vantaggio i suoi. Non soddisfatto, si ripete immediatamente in apertura di ripresa. Al 67' Iachini non ne può più e gli preferisce Sestu. Sprecone è riduttivo.
Sestu 6 In campo dal 67' al posto di Rosina. Il suo ingresso dona un po' di vivacità in più all'attacco senese. Volenteroso.
Della Rocca 5.5 Deciso e grintoso in mezzo al campo, tranne al 36' quando commette una grave indecisione che da il via al vantaggio dei friulani. Quando una sbavatura costa cara.
Vergassola 6 Più quantità che qualità per il generoso centrocampista toscano.
Bogdani 4.5 Un'ora di gioco senza mai risultare particolarmente incisivo in fase offensiva. Al 59' esce in favore di Emeghara. In ombra.
Reginaldo 4.5 Lento, pesante e macchinoso, non da il minimo apporto di valore alla manovra offensiva senese.
Emeghara 5 In campo dal 59' al posto di Bogdani. Mezz'ora di passeggio senza la minima iniziativa di spessore.
Paolucci 5 In campo dal 74' al posto di Reginaldo. Non si spettina nemmeno. Intatto.

All. Iachini 5.5 Tante buone iniziative e tanta forza di volontà. Scarsissima invece la capacità di concretizzazione. Più cinismo in fase conclusiva e le cose potrebbero raddrizzarsi, coraggio!