Serie A: Udinese-Roma, le pagelle

2013-03-09 23:32:54
Pubblicato il 9 marzo 2013 alle 23:32:54
Categoria: Pagelle Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Udinese-Roma: cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Udinese-Roma, terminata 1-1.

UDINESE


Brkic 6 Sul gol di Lamela può poco, per il resto non deve compiere interventi straordinari.
Gabriel Silva 5 Chi l'ha visto? Non entra mai in partita, di lui si ricorda solo un cross, nulla di più.
Basta 6 Prova a spingere, non sempre riesce a combinare qualcosa di buono. Poi nella ripresa soffre, ma sa stringere i denti e se la cava.
Angella 6 In campo nell'ultimo quarto d'ora, si limita a svolgere il suo compitino.
Danilo 6 Gioca su Totti, limitandone il raggio d'azione e chiudendolo prontamente: ma è poco reattivo sul gol di Lamela, macchiando una prova quasi perfetta.
Domizzi 5.5 Nervoso, si becca un giallo per simulazione, prova a spingersi in avanti ma senza costrutto.
Heurtaux 5 Fatica a fraseggiare con i compagni, poi nella ripresa si inventa un intervento killer su Florenzi che rischia di compromettere la gara dell'Udinese.
Badu 6.5 Il più reattivo del centrocampo friulano: recupera palloni e spinge, provando anche ad inserirsi con percussioni centrali. Buona prova.
Allan 6 Meno brillante che in altre occasioni, ma gioca comunque una gara dignitosa distribuendo palloni su tutto il fronte offensivo.
Maicosuel 6.5 Buona prova, riesce ad abbinare sostanza e qualità. Azione Muriel nell'occasione del gol.
Pereyra 6 Entra e si mette in luce con una percussione sulla sinistra.
Di Natale 6 Una palla giocabile e un tiro, pericoloso, su cui Stekelenburg deve superarsi. Questo è Di Natale, lo stesso che nella ripresa si è speso in aiuto ai compagni.
Muriel 6 La sufficienza è per il gol: fino ad allora il colombiano era fra i desaparecidos, poi il suo genio viene fuori e s'inventa il pareggio. Serve più costanza.
Ranegie s.v. In campo per pochi minuti, ingiudicabile.

All. Guidolin 6 L'Udinese parte bene, poi sembra spegnersi: ma i friulani non mollano e riescono a rialzarsi trovando il pari con Muriel. Quando la sua squadra rimane in dieci la ridisegna, riuscendo a portare a casa un punto importante.

ROMA

Stekelenburg 5.5 Bravo in avvio su Di Natale, però sul gol di Muriel poteva fare qualcosa di più.
Balzaretti s.v. Sette minuti per lui: non bastano per prendere il voto, ma sono sufficienti però per lanciare a rete Osvaldo.
Piris 5.5 La difesa a tre questa volta non gli ha portato fortuna. Meno lucido che in altre occasioni.
Castan 6.5 La nota positiva della serata: rientra dopo l'infortunio e offre subito una bella prestazione. Non sbaglia praticamente nulla.
Burdisso 5.5 Rimedia una pessima figura in occasione del gol di Muriel: con la sua esperienza non si può permettere svarioni del genere.
Torosidis 5.5 Non male il greco: si propone, spinge, fa sentire la sua presenza in area dell'Udinese e probabilmente si guadagna almeno un rigore. Però è complice con Burdisso e Stekelenburg nell'occasione del gol.
Florenzi 6.5 Nel primo tempo soffre da rifinitore, sbaglia un gol semplice, colpisce una traversa. Nella ripresa si butta negli spazi ed è sempre attivo: il suo motore gira sempre a mille.
De Rossi 5.5 Tanta confusione, non è il De Rossi dei giorni migliori. Totti gli sforna un pallone da scaraventare in porta dalla distanza: la conclusione finisce alle stelle. In altri momenti il finale sarebbe stato diverso.
Marquinho 5.5 Anche lui sottotono. Non ci sono spunti da segnalare, si limita a galleggiare nella sua zona di competenza.
Perrotta 5.5 Prima da titolare in questa stagione: il suo contributo non manca, però a scartamento ridotto.
Lamela 6 Il gol, di rapina, e poco altro. Dodici reti sono tante, ma serve maggiore apporto dal punto di vista caratteriale, soprattuto dopo l'uscita di Totti.
Totti 6 Il fulcro del gioco è sempre lui: dispensa tocchi sapienti, soffre nel duello con Danilo, così va a caccia di palloni giocabili sulla linea dei centrocampisti. Indispensabile.
Lopez s.v. Pochi minuti, non la prende mai. Ingiudicabile.
Osvaldo 5 Non è il suo momento e per di più è anche sfortunato: parte dalla panchina, entra a la Roma subisce gol. Poi sbaglia la più ghiotta palla gol della Roma nella ripresa: giocatore da ritrovare.

All. Andreazzoli 6 La difesa a tre questa volta non convince fino in fondo, soprattutto quando l'Udinese rimane in dieci. Totti forse poteva essere utile ancora per una decina di minuti. Deve recuperare Osvaldo.