Serie A, Udinese-Napoli: formazioni, diretta, pagelle. Live

2016-04-03 15:00:00
Pubblicato il 3 aprile 2016 alle 15:00:00
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

L’Udinese si impone per 3-1 sul Napoli nel lunch match della 31esima giornata di Serie A. Apre le marcature Bruno Fernandes al 13’ su rigore, Higuain pareggia al 24’ ma ancora Fernandes porta in vantaggio i suoi al 46'; al 57’ Thereau chiude la gara siglando il terzo gol. Ai partenopei saltano i nervi, con l'espulsione di Sarri nel primo tempo e Higuain nel secondo: il 'Pipita', in particolare, rischia una lunga squalifica. Adesso la Juventus è a + 6 in classifica mentre i friulani salgono a 34 punti e fanno un grande passo verso la salvezza.
 
Nei primi minuti la formazione ospite si rende più pericolosa ma la prima vera occasione capita ai friulani; al 12’ Widmer sfonda per vie centrali e premia l’inserimento di Badu. Il centrocampista, entrato in area, viene atterrato da Koulibaly: giallo per il difensore e rigore per i padroni di casa. Dal dischetto va Bruno Fernandes che, facendo passare la palla sotto le gambe di Gabriel, apre le marcature. Passano pochi minuti e ancora Fernandes, con un potente destro da dentro l’area, cerca la porta ma il tiro finisce di poco alto. Al 24’ succede di tutto: Callejon entra in area dalla destra e calcia; il pallone è rimpallato dalla difesa bianconera e Higuain, dal limite dell’area, esplode un siluro imparabile. Gol numero 30 in campionato per la punta, che si avvicina sempre di più a Toni (31) e Nordahl (37). Nel capovolgimento di fronte Widmer buca la difesa campana e Ghoulam, ingenuamente, lo stende: secondo rigore per i bianconeri e giallo per il difensore. Dal dischetto va ancora Fernandes che, cambiando angolo, calcia male: Gabriel gli nega la gioia della doppietta. A quel punto gli animi si scaldano e al 27’ Sarri viene espulso per proteste. Al 34’ Zapata va di testa sul cross di Thereau ma il tiro finisce di poco a lato. Al 36’ Higuain ci riprova dal limite: palla alta. Al 43’ è Insigne che non sfrutta l’assist di Jorginho e, in area, calcia male, sprecando un’ottima occasione. In pieno recupero Gabriel regala la rete del vantaggio; il portiere sbaglia lo stop in area e lascia il pallone a Zapata. L’attaccante, dopo aver portato fuori dall’area il numero 22, serve Fernandes; il trequartista, con una splendida rovesciata, gonfia la rete.
 
Nella ripresa la partita procede sui binari del primo tempo, con il Napoli che gestisce il pallone e l’Udinese che sfrutta, in ottima maniera, le ripartenze veloci e i break a centrocampo. Al 57’ arriva la rete che spezza la partita: Widmer, autore di una grande gara, scappa sulla fascia destra e mette la palla in area; sul cross si avventa Thereau e con il piattone gonfia la rete per il 3-1. Il Napoli, a quel punto, sembra non riuscire più a gestire la partita e anche dei semplici passaggi sono un’occasione per fare errori. Al 66’ Insigne, servito in area, colpisce male il pallone e spreca una grande occasione per accorciare le distanze. Nonostante l’ingresso di Mertens e Gabbiadini, la traccia della gara non cambia. Al 76’ Higuain prende un pestone da Felipe e lo spinge con una brutta reazione. Irrati vede tutto e decide di estrarre il secondo giallo; il numero 9 perde la calma e c’è bisogno dell’intervento dei compagni per portarlo fuori dal campo. All'85’ Hamsik ha sulla testa il possibile colpo del 3-2 ma lo slovacco colpisce male e mette a lato. Nella prossima giornata il Napoli, che dice forse addio alle ambizioni da scudetto, ospiterà il Verona mentre l’Udinese incontrerà la Sampdoria.