Serie A, Torino-Parma 1-2. Gervinho stende il Toro

2018-11-10 16:56:43
Pubblicato il 10 novembre 2018 alle 16:56:43
Categoria: Serie A
Autore: Michele Nardi

Doveva essere il giorno dell’ingresso definitivo nella lotta per l’Europa ma il Toro inciampa nel Parma: finisce 1-2 allo stadio Grande Torino. I ducali approfittano di una mezzora iniziale orribile dei padroni di casa e sono bravissimi a concretizzare le occasioni. È ancora una volta Gervinho il motore del Parma tutto ripartenze, bravissimo a sfruttare le disattenzioni difensive degli uomini di Mazzarri e a mantenere costante la tensione sulla trequarti granata lungo tutti i 90 minuti. D’Aversa è bravissimo a tenere desti i suoi  nella restante ora di partita, soffrendo il giusto nella ripresa, coprendosi ma senza rinunciare all’attacco. I ducali tornano alla vittoria dopo tre partite.

È proprio Gervinho a portare in avanti il Parma: l’ivoriano al 9’ è bravo ad approfittare di un pasticcio tra Izzo e N’Koulou e a bucare Sirigu sul suo palo. Il Toro prova a reagire mentre i ducali aspettano per ripartire. Belotti si divora il pari al 12’, che su una sponda aerea di Baselli si trova a tu per tu con Sepe ma spara alto. E la premiata ditta Gervinho-Inglese non perdona: al 24’ l’ivoriano lancia Gagliolo, sul cui cross rasoterra si avventa l’ex Chievo e Napoli che fulmina l’incolpevole Sirigu. Il Toro è in bambola e Biabiany non trova il 3-0 solo grazie all’intervento del proprio portiere: dagli spalti cominciano ad arrivare i fischi. Baselli però li tramuta in esultanze con un bel destro da fuori area che buca Sepe al 36’. I granata da lì sono meno impacciati e tentano l’assalto al Parma e vanno vicini al pareggio con De Silvestri, servito da Belotti.

Mazzarri manda subito dentro Zaza per Djidji per tentare la rimonta. I granata ripartono cingendo d’assedio il Parma, che però si rende velenoso in ripartenza: al 53’ Gervinho si mangia il campo e serve Inglese tutto solo in area ma il tiro si spegne clamorosamente sulla traversa. Mazzarri richiama Soriano per Berenguer e passa a un 4-2-4 molto offensivo con Zaza-Belotti e Iago Falque sulla stessa linea. Proprio il neo entrato impegna Sepe al 63’ ma Zaza non ne approfitta e si scatena il contropiede di Gervinho, che però inciampa sul pallone auto-disinnescandosi. D’Aversa si copre con Gazzola per Biabiany e adottando un prudente 5-3-2, ma quando può ripartire trova spesso Gervinho: l’ivoriano sfiora l’eurogol con un pallonetto al 71’ ma la palla finisce alta di poco. Zaza e Belotti provano a impensierire Sepe di testa ma senza risultati. Mazzarri chiede l’arrembaggio dei suoi ma è il Parma a sfiorare il tris con due tiri di Gagliolo. Il Toro si ferma dopo sei risultati utili consecutivi e i sogni europei ora sono più complicati.