Serie A, Torino-Napoli 1-3. Insigne stende Mazzarri

2018-09-23 14:26:09
Serie A, Torino-Napoli 1-3. Insigne stende Mazzarri
Pubblicato il 23 settembre 2018 alle 14:26:09
Categoria: Notizie Calcio
Autore: Michele Nardi

Il Napoli delle seconde linee stende senza grossi affanni il Torino grazie a un grandissimo Insigne. All’Olimpico finisce 1-3, danze aperte e chiuse da una doppietta dell'azzurro, con in mezzo le reti di Verdi e Belotti. Ancelotti continua a innovare, senza rivoluzionare, e dà fiducia a Luperto sulla sinistra, Rog in mezzo al campo e Verdi in fascia. La prima mezzora napoletana è di altissimo livello, Belotti e compagni non vedono praticamente palla. Nella ripresa il rigore del Gallo sembra riaprire il match ma Lorenzinho chiude il match in contropiede.

Pronti via e il Napoli passa subito. Luperto mette in mezzo un pallone innocuo, Moretti sparacchia sul corpo di N’Koulou e Insigne spacca la porta al 3’ minuto. Il Toro prova a reagire ma rischia di subire subito il secondo gol: è Izzo a tenere in partita i suoi chiudendo prima su Verdi, servito da Mertens, e poi ancora su Insigne, seppur sfiorando l’autogol. Mazzarri si sgola dalla panchina ma i suoi sembrano rimasti negli spogliatoi: al 15’ è Sirigu a salvare la partita con una bella parata su Koulibaly. Il Napoli è padrone del campo e al 19’ raddoppia: meraviglioso triangolo largo tra Verdi e Mertens, la difesa del Toro lascia libero l’ex Bologna che buca Sirigu senza problemi. Il Toro prova ad abbozzare una reazione: al 27’ Meite fa filtrare in area per Berenguer ma Koulibaly è attento. L’esterno spagnolo comincia a puntare Luperto con più costanza e così sulla fascia destra i granata riescono ad arrivare più frequentemente in area, senza però riuscire a impensierire Ospina. Il Napoli abbassa la pressione sugli avversari nel finale di tempo, la manovra del Toro migliora in fluidità e al 46’ Zaza rimette in area un cross di Aina, Rincon è in ottima posizione ma tira alto.

Nel secondo tempo il Toro comincia con un altro piglio e Berenguer punta con decisione Luperto. Al 49’ il giovane terzino lo stende in area e Belotti spiazza Ospina dal dischetto riaprendo la partita. Sembra che il match possa prendere un’altra piega ma al 58 Insigne scaccia la paura: Zielinksi, entrato per Verdi al 54’, avvia il contropiede e apre per Callejon, lo spagnolo colpisce il palo e sulla ribattuta si avventa l’azzurro. Ancelotti si copre e toglie Rog per Allan mentre Mazzarri lancia Soriano per Meitè. Il Torino prova a rientrare, pochi minuti dopo Belotti serve Rincon in area ma la difesa napoletana chiude in corner. Poco dopo è Luperto a chiudere su Zaza. Il terzino esce proprio per la botta subita in questo contrasto e al 75’ esce per Maksimovic, l’ex subissato di fischi appena mette piede in campo. Mazzarri prova ad alzare il baricentro togliendo Aina per Parigini ma il Napoli amministra e vince la partita. Il modo migliore per avvicinarsi al big match di settimana prossima: Ancelotti e i suoi affronteranno il Parma nel turno infrasettimanale di mercoledì, ma sabato saranno di nuovo di scena a Torino per sfidare la Juve di Allegri e Cristiano Ronaldo.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it