Serie A: Torino-Inter 0-1, le pagelle

2015-11-08 15:53:33
Serie A: Torino-Inter 0-1, le pagelle
Pubblicato il 8 novembre 2015 alle 15:53:33
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Torino-Inter: cronaca, pagelle e tabellino.

Le pagelle di Torino-Inter, terminata 0-1.

TORINO

Padelli 6 Qualche incertezza in avvio, ma sul gol non ha responsabilità.
Gaston Silva 6.5 Prende il posto dell'indisponibile Bovo e ripaga la fiducia del tecnico con un'ottima prestazione in marcatura su Palacio.
Molinaro 6 Tiene D'Ambrosio bloccato sulla linea dei difensori e si propone con continuità in avanti. Poco preciso al cross.
Bruno Peres 7 Il più pericoloso tra gli 11 granata. Bravo a ripartire, a cambiare marcia e a saltare l'uomo. Dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose dei suoi.
Zappacosta 6 Rileva Bruno Peres al 77'. Entra bene in partita partecipando al forcing finale.
Moretti 6 Copre bene gli spazi, facendo buona guardia su Icardi e soprattutto su Palacio.
Glik 6.5 Giganteggia al cospetto di Icardi che fa molta fatica a conquistare palle giocabili in avanti.
Baselli 6.5 Tra i migliori. Si inserisce in avanti, si propone al tiro ed è bravo nell'impostazione.
Vives 6 Gara di sacrificio di fronte ai mastini nerazzurri che di nome fanno Melo e Medel. Non sfigura.
Benassi 6.5 Con Baselli, fa grandi cose in mezzo al campo, rubando la scena ai più quotati mediani nerazzurri. Sfiora il gol dell'ex al 29' con un tiro a giro che si infrange sulla traversa.
Belotti 5.5 Buona l'intesa con Quagliarella, anche se al momento del tiro gli manca precisione e lucidità. Cerca il rigore con Murillo a fine primo tempo ma l'arbitro non lo accontenta. Al 62' lascia spazio a Maxi Lopez.
Amauri s.v. Entra per Baselli al 83'. Troppo poco tempo per trovare la zampata vincente.
Quagliarella 6 Gioca un'ottima partita presentandosi davanti ad Handanovic in più di un'occasione. Ma il suo compito è quello di fare gol, e non gli riesce.
Maxi Lopez 5.5 Entra al posto di Belotti al 62'. A parte lamentarsi invano per un rigore che molto probabilmente non c'era, non fa nulla per farsi notare.
Ventura 6 Un Torino poco brillante ma sicuramente anche molto sfortunato. Le prova tutte per conquistare almeno un punto ma con un Handanovic così probabilmente anche 90 minuti in più non sarebbero bastati a trovare il gol.

INTER
Handanovic 7.5 Quarantacinque minuti di relax, poi nella ripresa si prende la scena diventando protagonista con tre parate che salvano il risultato (due su Quagliarella e una su Belotti). Decisivo e determinante.
Ranocchia s.v. Entra per l'infortunato Murillo nel recupero del secondo tempo.
D'ambrosio 5.5 Non brilla come contro la Roma. Si limita alla fase difensiva senza non poca sofferenza.
Juan Jesus 6.5 Buona la sua prova, tolto l'errore del primo tempo quando innesca la ripartenza di Peres. Si inserisce bene nella difesa a tre rischiando poco.
Murillo 7 Solido e preciso anche nella difesa a tre. Dove c'è lui non si passa.
Miranda 7 Sembra di essere tornati ai tempi d'oro di Samuel e Lucio. In coppia con Murillo e oggi anche con Juan Jesus si dimostra sempre più leader di una difesa imperforabile.
Nagatomo 6 Fa quel che può davanti ad un avversario, Bruno Peres, tutt'altro che facile da affrontare. Lo tiene abbastanza bene per un tempo, poi nella ripresa subentra la stanchezza.
Felipe Melo 5.5 Troppe palle perse in avanti e spesso in ritardo sui portatori di palla avversari. Male in fase propositiva. Deve ritrovarsi.
Medel 6 Dà manforte in difesa ma sulle ripartenze granata non sempre si fa trovare pronto. Tanto lavoro sporco, ma poca qualità.
Kondogbia 7 Primo tempo di alto livello, soprattutto rispetto alla media dei compagni di squadra non in grande spolvero. Regge il centrocampo da solo nei primi 45' di gioco, cala visibilmente nella ripresa. Suo il gol vittoria, il primo in maglia nerazzurra.
Perisic 5.5 Prende il posto di Icardi al 67'. Con Ljajic non riesce ad approfittare degli spazi in area avversaria nei minuti finali.
Ljajic 6 Rileva Palacio al 75'. Cerca di dare il suo contributo in difesa ma come Perisic spreca troppo in avanti.
Icardi 6 Lasciato troppo solo in avanti e mai servito adeguatamente dai compagni. Onestamente non gli si poteva chiedere di più. Al 67' lascia spazio a Perisic.
Palacio 6 Corre e lotta facendo il suo anche sulla linea mediana. Inconcludente in attacco, lascia spazio a Ljajic negli ultimi 20 minuti.
Mancini 6 Massimo risultato col minimo sforzo. La sua Inter è un capolavoro di cinicità in un giorno dove gira tutto bene, compresa la traversa di Benassi 2' prima del vantaggio di Kondogbia. Per puntare seriamente al titolo bisognerà però inventarsi qualcosa di più in avanti.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it