Serie A: Sampdoria-Juventus 1-2, gol e highlights. Video

2016-01-11 00:01:22
Pubblicato il 11 gennaio 2016 alle 00:01:22
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Il girone d'andata si chiude con il sorriso sornione della Juventus: i bianconeri vincono 2-1 a Marassi contro la Sampdoria, salgono a quota 39 in classifica ma soprattutto agganciano l'Inter al secondo posto. Se il Napoli è campione d'inverno la banda di Allegri è sempre più conscia della propria forza: nona vittoria consecutiva, e una capacità di soffrire messa in mostra anche in una serata non brillante come quella di Genova. In ogni caso la rincorsa è finita e il ritorno racconterà un'altra storia.

Allegri lancia dal primo minuto Hernanes (per Marchisio) e Rugani (per Caceres), dando fiducia a Morata al fianco di Dybala. Montella conferma per 10/11 la formazione che ha vinto il derby, cambiando solo De Silvestri con Cassani. L'avvio di gara è un monologo bianconero: la Juventus fa girare la palla, cercando lo spazio per colpire e schiacciando i blucerchiati da subito nella loro metacampo. La pressione, seppur senza ritmi alti, si concretizza al 17': cross liftato di Bonucci, Pogba controlla col petto spalle alla porta e scocca un sinistro sporco che fulmina Viviano. E' lo 0-1 Juventus, col francese in versione bomber di razza, alla Higuain per intenderci. Serve attendere oltre la mezz'ora per segnali di risveglio blucerchiato: Soriano lascia il campo dopo un colpo alla testa e Cassano prova a prendere per mano i suoi, senza grossi risultati fino all'intervallo.

Nella ripresa sembra calare il sipario a Marassi: dopo cinquanta secondi Dybala inventa un meraviglioso filtrante per Khedira, che controlla e trova la stoccata vincente per lo 0-2. La Juve si sente i tre punti in tasca, Allegri lo capisce e inizia a sbraitare in panchina: anche Cassano se ne accorge e inizia a ricevere e a giocare palloni con maggior continuità. Al 60' il talento barese pesca Eder che spara sul fondo di testa, ma al 64' è Morata a sprecare una palla gol colossale, a tu per tu con Viviano il suo colpo di testa termina sul fondo. Gol sbagliato, gol fatto: combinazione veloce fra Cassano e Carbonero, con l'ex azzurro che accorcia le distanze con un bel colpo da biliardo. Marassi ora è una bolgia, i ritmi si impennano e la Samp inizia a crederci: Zukanovic di testa colpisce a lato, i blucerchiati premono ma non c'è più tempo. Il sorriso è tutto bianconero.