Serie A: Sampdoria-Fiorentina 0-2, le pagelle

2015-11-08 23:39:31
Serie A: Sampdoria-Fiorentina 0-2, le pagelle
Pubblicato il 8 novembre 2015 alle 23:39:31
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Sampdoria-Fiorentina; cronaca, pagelle e tabellino

Le pagelle di Sampdoria-Fiorentina, terminata 0-2

SAMPDORIA
Viviano 7 Di gran lunga il migliore dei suoi. Strepitoso due volte su Bernardeschi. Voto che spiega una partita a senso unico.
Mesbah 5.5 Entra per Pereira, ma il refrain non cambia. Bernardeschi resta imprendibile.
Zukanovic 5 Consegna alla Fiorentina la partita che più le piace regalandole di fatto il gol del vantaggio. Poi non si riprende più, anche se alcune matasse le sbroglia. Ingenuo.
Pedro Pereira 5.5 Soffre su Bernardeschi, ma il filtro di Barreto davati a lui è inesistente. Colpe non tutte sue insomma, ma Zenga lo toglie già al 45'. Colpevolizzato.
De Silvestri 6.5 Rientra dopo la rottura del crociato che gli è costata sei mesi di stop. E la sua prestazione è l'unica nota lieta della gara dei blucerchiati. Bentornato.
Silvestre 5.5 Ballano tutti e lui non si astiene. Kalinic se lo sognerà per un paio di notti. Imballato.
Carbonero 5 Non si capisce dove e come giochi. Zero incisività, zero concretezza. Inutile.
Ivan 6 Corre e si sbatte ma la squadra non lo segue.
Barreto 4.5 Zenga gli concede un'ora di non-gioco. L'ex Palermo stupisce per immobilismo e scarsa voglia. Partita da dimenticare in fretta.
Fernando 6 L'unico a provare a giocare nella Samp. A velocità ridotta ma dimostra qualità anche quando la squadra non gira. Predicatore nel deserto.
Soriano 5 Primo tempo da invisibile. Preso in mezzo tra Borja Valero, Vecino e Badelj. In sostanza non la prende mai.
Cassano s.v. Entra a gara già ampiamente compromessa. Ingiudicabile.
Eder 5 Raramente si era visto così pigro. Si lascia anche ipnotizzare da Tatarusanu sull'unica occasione pericolosa di tutto l'incontro. In letargo immotivato.
Muriel 6 Tirare in porta è una Chimera, ma il colombiano si muove, crea e ci prova sempre. Poi con questa Fiorentina era durissima, ma il colombiano dimostra almeno di esserci con la testa e con le gambe.

All.: Zenga 5 Ok che l'erroraccio di Zukanovic fornisce alla Fiorentina l'opportunità di giocare come meglio sa, ma la sua Samp impressiona per la scarsa idea di calcio palesata in una serata no. Mai una giocata di prima, pochissima corsa e anche poco cuore. Così non va, ed è inutile tirare in ballo l'eventuale espulsione mancata di Vecino.

FIORENTINA
Tatarusanu 6.5 Salva su Eder nell'unico pericolo di una gara dai rari sussulti. Tranquillo e felice.
Astori 6.5 Annulla Eder. E Conte lo premia col ritorno in nazionale.
Roncaglia 5.5 Gara tranquilla che prova a complicare con l'assist al contrario per Eder al 80'. Graziato, ma la fesseria poteva costargli cara.
Rodriguez 6.5 Zero pericoli dalle parti di Viviano a parte il regalo di Roncaglia a Eder. E lo spagnolo domina.
Pasqual 6 Gara di ordinaria amministrazione.
Alonso 6 Entra per gestire e quello fa. Maturo.
Borja Valero 6.5 Non perde un pallone, fornisce anche un assist bellissimo per Ilicic che sbaglia. Insomma, solito dominatore del centrocampo, pur non in una serata di grazia assoluta.
Ilicic 7 Gol, assist e tantissimi palloni giocati con una qualità unica. In condizione strepitosa, è l'emblema di una Fiorentina sempre più bella.
Mario Suarez 6.5 Entra bene in partita e va anche vicino al gol con un bel diagonale che chiama Viviano a una bella parata. Positivo.
Fernandez s.v. Entra a gara finita. Ingiudicabile.
Vecino 6.5 Rischia il rosso per un ingenuità clamorosa, ma la Grazia di Russo lo esalta. Gioca mille palloni, tutti con enormi concentrazione e pulizia. In crescita esponenziale.
Badelj 7 Regista basso di estrema attenzione tattica. Costituisce l'ago della bilancia in una Fiorentina dai tantissimi piedi buoni.
Bernardeschi 8 Gli manca solo il gol. Partita sontuosa: tira, dribbla, pressa e corre non perdendo mai qualità e lucidità nelle giocate. A tutto campo.
Kalinic 7 Fallisce il colpo del ko al 17', ma da lì in poi non sbaglia nulla. Lotta su tutti i palloni, pressa come un indiavolato e segna poi il gol della sicurezza. Giocatore chiave.

All.: Sousa 7.5 Fiorentina bella e vincente. E i meriti sono soprattutto suoi.

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it