Serie A, Roma-Verona: formazioni, diretta, pagelle. Live

2016-01-18 08:05:00
Pubblicato il 18 gennaio 2016 alle 08:05:00
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

La prima Roma stagionale di Spalletti non va oltre il pareggio casalingo contro il Verona, fanalino di coda del campionato, che riesce a fermare i padroni di casa sull’1-1: al vantaggio giallorosso, realizzato nel primo tempo di Nainggolan, risponde Pazzini su calcio di rigore nella ripresa. Per i padroni di casa arriva dunque il terzo pareggio consecutivo, mentre i gialloblù conquistano un punto inaspettato e fondamentale per continuare a sperare in una miracolosa salvezza.

I giallorossi partono bene occupando stabilmente la metà campo del Verona, che è però bravo a sfruttare le ripartenze e si rende pericoloso al 18’ quando Wszolek si invola sulla destra, rientra in area saltando Castan e calcia di collo sinistro sul primo palo, ma è bravo Szczesny a deviare sul fondo. Gli uomini di Spalletti continuano a tenere il pallino del gioco, ma non riescono a farsi vedere dalle parti di Gollini fino al 41’, quando De Rossi fa una bella sponda di testa per Dzeko che in area calcia al volo col destro e colpisce in pieno il palo col portiere già superato. Sul prosieguo dell’azione, però, Pjanic lancia nuovamente De Rossi che controlla perfettamente in area e di tacco serve l’accorrente Nainggolan che con l'interno sinistro fredda Gollini in uscita. I padroni di casa continuano a spingere e al 44’ Pjanic batte un corner corto dalla destra per Florenzi che crossa al centro dove Salah stacca bene di testa ma manda a lato. Nell’unico minuto di recupero concesso da Massa ci prova nuovamente Salah che serve in area Dzeko il cui destro esce però altissimo.

A inizio ripresa Delneri rivoluziona il Verona, passando dal 3-4-3 al 4-5-1, con Hallfreddson e Fares al posto di Bianchetti ed Emanuelson, e dimostra di aver ragione: al 48’, sugli sviluppi di un cross dalla destra, Wszolek controlla in area e calcia di collo sinistro, trovando la buona risposta di Szczsesny coi pugni. Un minuto dopo, Rebic rientra sul destro dalla sinistra e dal limite calcia a giro con l’interno: la palla si stampa sul secondo palo, con Szczesny già superato. La Roma si riaffaccia in avanti al 54’, quando, su un calcio d'angolo a uscire di Pjanic, la palla arriva in area a Salah, che calcia al volo col collo mancino, ma trova una grande risposta di Gollini, che devia sul palo; sul proseguo dell’azione, Pjanic raccoglie la palla in area e tenta un tiro-cross dalla destra, respinto coi pugni dal portiere ospite. Al 58’ ci prova Salah che, dopo un doppio dribbling in area sulla destra, calcia addosso a Gollini col mancino, anziché servire Dzeko, solo al centro. Gli ospiti però tornano a sfruttare il contropiede con Wzsolek che, al 60’, se ne va sulla destra e mette al centro, dove Pazzini liscia la palla, che però arriva a Rebic, chiuso in uscita da Szczesny. Un minuto dopo è ancora Wszolek a liberarsi sulla destra, per poi venire steso in area da un intervento scomposto di Castan, che commette un fallo da rigore. Sul dischetto si presenta Pazzini che, col destro, calcia forte centralmente e manda la palla in rete dopo aver toccato la traversa, senza che il portiere possa intervenire. Gli uomini di Spalletti tornano allora alla ricerca del vantaggio e al 76’ Pjanic serve una gran palla in profondità per Dzeko, che controlla in area ma spara altissimo col destro a tu per tu con Gollini. L’ultima vera chance ce l’ha nuovamente l’attaccante bosniaco che, nel terzo minuto di recupero, stacca di testa da solo al centro dell’area, su un corner a uscire di Pjanic, ma manda la palla alta sopra la traversa. I giallorossi non riescono dunque  a regalare a Spalletti una vittoria al suo esordio stagionale sulla panchina della Roma, mentre Delneri può essere soddisfatto sia della prestazione che del punto conquistato dai suoi all’Olimpico.