Serie A: Roma-Pescara 3-2, le pagelle

2016-11-27 23:20:50
Serie A: Roma-Pescara 3-2, le pagelle
Pubblicato il 27 novembre 2016 alle 23:20:50
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Le pagelle di Roma-Pescara, terminata 3-2

ROMA

Szczesny 6 Poco impegnato, specie nel primo tempo, ma quando è chiamato in causa si dimostra attento a proteggere la sua porta. In occasione dei gol di Memushaj e Caprari non ha colpe.
Rudiger 5.5 Una prestazione non entusiasmante e caratterizzata da più bassi che alti.
Bruno Peres 6 Spinge tantissimo lungo la corsia esterna di destra per andare a sostenere il reparto avanzato giallorosso.
Emerson Palmieri 5.5 Opera con decisione, ma anche qualche sbavatura, lungo la fascia destra.
Fazio 6 Nel primo tempo è attenta ed autoritaria la sua difesa, non concede nulla all'attacco biancazzurro. Nella ripresa invece cala di concentrazione ma riesce a limitare i danni.
Vermaelen s.v. In campo solo dal 92' al posto di Salah. Non giudicabile.
De Rossi 6 In campo dal 65' al posto di Nainggolan. Meno offensivo rispetto al belga, ma il cuore e la caparbietà del capitano giallorosso, oggi alla 400 presenza in serie A, non si discutono.
Strootman 6.5 Prepotente e roccioso in mezzo al campo, non lascia andare un pallone.
Nainggolan 6.5 Gran lavoro sia in fase di recupero sia in avanti dove cerca più volte la conclusione a rete. Al 65' cede spazio a De Rossi.
Gerson 6 Prestazione senza infamia ne lode. Svolge il suo onesto compitino in mezzo al campo fino al 72' quando Spalletti lo rileva con Totti.
Perotti 7.5 Testa alta, una marea di falli subiti, un doppio assist per la doppietta di Dzeko ed un gol su rigore che vale la vittoria. Illuminante.
Dzeko 7.5 Una doppietta firmata in appena 10'. Sale a quota 12 gol in 14 presenze, sempre più bomber.
Totti 6 In campo dal 72' al posto di Gerson. Cerca di mantenere alto il baricentro giallorosso nel momento di maggior difficoltà dei suoi.
Salah 6.5 Velocità e tecnica sulla corsia esterna di destra, autentico tormentone per la retroguardia abruzzese. Al 92' cede spazio a Vermaelen.
All. Spalletti 6.5 La sua Roma, nel bene e nel male, diverte sempre. Qualificata ai 16esimi di Europa League con un turno d'anticipo e seconda in classifica a -4 dalla Juventus, si può permettere anche qualche calo di tensione se alla fine il risultato lo porta comunque a casa.

PESCARA
Bizzarri 6 In dieci minuti, senza responsabilità dirette, rimedia la bruciante doppietta di Dzeko. Poi nella ripresa lo castiga anche Perotti ma solo su rigore.
Crescenzi 5.5 Non ha un compito facile nel dover contenere le percussioni di Salah ma appena ha la possibilità si sgancia lungo la fascia per sostenere la manovra d'attacco abruzzese. Poi provoca il rigore che Perotti non sbaglia. Peccato.
Biraghi 5 Sbaglia nel contenimento di Dzeko che prontamente ne approfitta firmando una preziosa doppietta.
Zuparic 5 Gara di grande fatica, arriva spesso in ritardo nelle chiusure.
Vitturini 5 In imbarazzo contro le tremende accelerazioni dell'attacco giallorosso. Ad inizio ripresa esce in favore di Verre. Zampano 6 Per cercare di interrompere le avanzate avversarie, in particolare di Perotti, deve spesso far affidamento alle maniere forti. Suo l'assist che al 61' permette a Memushaj di accorciare lo svantaggio.
Benali 6 Mobile e volenteroso, sebbene riesca a concludere poco contro la muraglia difensiva giallorossa. Al 78' esce in favore di Cristante.
Cristante s.v. In campo solo dal 78' al posto di Benali. Non giudicabile.
Brugman 5.5 Limitato prevalentemente alla fase di contenimento e con modesti risultati.
Memushaj 7 Stretto nelle fitte maglie difensive giallorosse, trova però un varco al 61' per accorciare lo svantaggio su assist di Zampano.
Pepe 6.5 Cerca con grande sforzo, e per quanto possibile, di trascinare i suoi in avanti. Generoso.
Verre 6.5 In campo dal 46' al posto di Vitturini. Il suo ingresso dona nuova e grande verve offensiva alla compagine abruzzese.
Caprari 7 In campo dal 5' al posto di Bahebeck. Grande impegno ed il suo secondo gol stagionale firmato al 74'. Bahebeck s.v. Sfortunato a dir poco, a causa di uno stiramento, già al 5' deve cedere il posto a Caprari.
All. Oddo 6 I suoi partono malissimo ma con grande cuore e spirito combattivo non rendono affatto facile la vita alla corazzata giallorossa. Sesta sconfitta di fila e solo 7 punti all'attivo dopo 14 gare. Forza e coraggio!

Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it