Serie A, Roma-Inter 2-2: Under e Kolarov fermano Spalletti

2018-12-02 22:12:36
Pubblicato il 2 dicembre 2018 alle 22:12:36
Categoria: Serie A
Autore: Michele Nardi

Spettacolo, intensità, pareggio. Alla fine è 2-2 tra Roma e Inter nel primo posticipo di Serie A: un punto che serve a poco a entrambe ai fini della classifica: i nerazzurri non riescono a dare continuità alla vittoria con il Frosinone mentre i giallorossi vedono il quarto posto allontanarsi a cinque punti. Di Francesco però può sorridere: Shick e Zaniolo sono tra i migliori del match e si rivedono Perotti e Kolarov. Possono recriminare i giallorosso: un palo di Florenzi e un rigore mancato su Zaniolo nel primo tempo.

I primi 45’ sono intensi e pieni di occasioni. La Roma ci prova insistentemente, Zaniolo e Schick giocano con personalità e qualità: proprio un guizzo di tacco dell’attaccante ceco smarca Florenzi in area al 26’ ma il tiro a giro si stampa sul palo. I nerazzurri cercano di tenere il pallone per trovare il varco giusto, il pressing alto dei giallorossi funziona solo a tratti e lascia il centrocampo romanista scoperto: al 30’ Brozovic pesca Icardi in area con un intelligente lob sui difensori ma il capitano dell’Inter prima si infrange su Olsen e poi sparacchia la ribattuta sopra la traversa. Zaniolo si fa notare per le sue incursioni: prima al 32’ costringe Handanovic a mettere i guantoni sul suo violento sinistro e tre minuti dopo si fa atterrare da D’Ambrosio in area. Il contatto è sospetto ma il Var fa proseguire il gioco. Sembra il momento della capitolazione e invece l’Inter colpisce: Joao Mario apre per D’Ambrosio e sul suo traversone si avventa Keita, che firma il vantaggio nerazzurro. La Roma reagisce con una gran punizione di Kolarov ma Handanovic è fenomenale e salva il risultato.

Il secondo tempo si apre con una fiammata di Under, che al 50’ si inventa il gol del pareggio con un missile da 25 metri che lascia di pietra Handanovic. La Roma si sveglia e comincia ad assalire l’area di Handanovic: Skriniar deve immolarsi per neutralizzare N’Zonzi al 53’. I giallorossi giocano bene ma l’Inter non si abbassa e la partita resta bella. Spalletti al 62’ spedisce nella mischia Politano togliendo Keita ma al 65’ segna ancora una volta Icardi: lo stacco sul corner di Brozovic è micidiale. Di Francesco toglie Santon per Kluivert e mette la trazione anteriore. Il pareggio arriva poco dopo ma per il rigore di Kolarov al 73’ dopo l’ingenuo fallo di mani di Brozovic assegnato dal Var. La Roma ha l’occasione per fare il 3-2 ma Under cicca il pallone da ottima posizione. Di Francesco ci prova e inserisce Perotti e Pastore per Zaniolo e Under, l’Inter risponde con Vecino e Martinez per Borja Valero e Perisic. Gli ultimi minuti sono vibranti: ci provano Pastore da una parte e Brozovic dall’altra ma nessuno trova la zampata decisiva. I nerazzurri ora dovranno sperare in un'altra grande partita dell'Atalanta, che domani sera sfida il Napoli per l'ultimo posticipo di Serie A