Serie A: Roma da favola, il Genoa si arrende

2013-03-04 08:00:28
Pubblicato il 4 marzo 2013 alle 08:00:28
Categoria: Notizie di attualità
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Roma-Genoa: cronaca, pagelle e tabellino

La Roma batte 3-1 il Genoa nel posticipo della 27esima giornata e sale al settimo posto in classifica scavalcando il Catania. Per i giallorossi si tratta della terza vittoria consecutiva sotto la gestione Andreazzoli. Si ferma invece la striscia di risultati utili del Genoa, che torna a conoscere il sapore amaro della sconfitta dopo più di un mese: l'ultimo ko risaliva al 20 gennaio scorso a Marassi contro il Catania.

All'Olimpico è la serata magica di Francesco Totti. E' il capitano giallorosso al 16' a sbloccare il risultato trasformando un calcio di rigore concesso dall'arbitro Gervasoni per un fallo di Bovo su De Rossi. La rete di Totti dal dischetto fa esplodere l'Olimpico e catapulta il giocatore nella leggenda del calcio italiano: è il suo gol numero 225 in Serie A, agganciato Nordahl al secondo posto nella classifica dei cannonieri di tutti i tempi del nostro campionato. I tifosi tributano una lunga standing ovation a Totti, ma la festa romanista dura poco. Al 42' il Genoa pareggia: Burdisso stende Borriello in area, è rigore e l'ex attaccante della Roma trasforma spiazzando Stekelenburg. Si va al riposo sull'1-1.

Ma la notte dell'Olimpico è quella delle favole. E al 58' la Roma torna in vantaggio. Corner di Totti e colpo di testa vincente di Alessio Romagnoli, difensore classe 1995 all'esordio da titolare in Serie A: impossibile per lui trattenere le lacrime dopo la rete che riporta avanti la squadra di Andreazzoli. Il Genoa è tutt'altro che domato. Stekelenburg si supera su Kucka, poi i rossoblù rimangono in dieci perché il centrocampista slovacco rimedia il secondo cartellino giallo dopo uno scambio di 'cortesie' con Totti e deve lasciare il campo anzitempo. Ci pensa Perrotta, ancora una volta su assist di Totti, a chiudere la partita all'87' con un destro che si insacca sotto la traversa. Vince la Roma, ma il Genoa esce dall'Olimpico a testa alta.